Giornata mondiale contro l’Aids, dai nuovi studi ai test gratuiti: le iniziative in Italia

Il primo dicembre si celebra la Giornata mondiale contro l’Aids. Anche in Italia, come ogni anno, sono tante le organizzazioni impegnate in campagne di sensibilizzazione, raccolte fondi e test gratuiti, a cominciare dalla Lega italiana per la lotta contro l’Aids (Lila). Per l’occasione la facciata del Pirellone di Milano è stata illuminata con la scritta “Stop Aids”. E’ stato presentato a Perugia, inoltre, uno studio che mira a uccidere il virus Hiv con molecole al selenio.

Da Catania a Torino sono molte iniziative organizzate: dalle giornate di test gratuito a proiezioni, spettacoli teatrali e serate in discoteca. L’obiettivo è univoco: promuovere la conoscenza dell’Aids e la prevenzione, soprattutto tra i più giovani. Le iniziative sono realizzate con il contributo di coop che, per l’occasione, hanno donato alla Lila 25mila preservativi a suo marchio, che saranno distribuiti gratuitamente insieme al materiale informativo dell’associazione.

Test gratuiti – Le sedi locali della Lila di Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Como, Livorno, Firenze, Milano, Roma, Torino e Trento organizzeranno giornate di test gratuito. A Milano, in particolare, si parte con la possibilità di effettuare gratuitamente ogni primo giovedì del mese il test rapido salivare per HIV e HCV (virus dell’epatite C) presso la sede Lila di via Carlo Maderno 4, dalle 17 alle 20.30 con la presenza di un medico e di un counselor. Primo appuntamento: giovedì 3 dicembre.

Fatti un regalo, fai il test – Secondo l’Istituto superiore di sanità, in Italia la percentuale di soggetti inconsapevoli di aver contratto l’Hiv va dal 13 al 40% in più delle oltre 94mila persone già accertate, per un totale di 100/150mila casi. Un dato che va di pari passo con quello secondo cui nel nostro Paese oltre il 50% delle persone scopre di avere l’Aids in una fase molto avanzata dell’infezione. Per questo, fino al 6 dicembre, Lila Onlus lanciaFatti un regalo: fai il test!, la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con SMS solidale al 45504. L’intento è promuovere la conoscenza e l’uso del test rapido salivare per l’Hiv che consente una diagnosi tempestiva e la successiva cura, nonché l’adozione di comportamenti corretti per prevenire la trasmissione ad altre persone.

Perugia, le molecole anti-Hiv – Le nuove armi per combattere il virus dell’Hiv arrivano dal selenio. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Medicinal Chemistry dall’Università di Perugia in collaborazione con il Rega Institute di Lauven in Belgio, leader mondiale per gli studi biochimici sul virus. Le nuove molecole selenorganiche inibiscono selettivamente una proteina vitale per l’Hiv, denominata NCp7, annientando la minaccia virale. L’azione di questi composti è efficace su tutte le varianti del virus, comprese le forme resistenti ai farmaci attualmente in uso.

Pirellone illuminato – Una facciata del Pirellone, sede storica della Regione Lombardia, dalla sera di martedì è stata illuminata con la scritta “Stop Aids”. L’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale vuole segnalare in questo modo il suo sostegno alle “iniziative di sensibilizzazione legate alla Giornata mondiale contro l’Aids”. La scritta sarà composta attraverso l’accensione nelle ore notturne di alcune finestre del grattacielo, sulla facciata che dà su piazza Duca d’Aosta, verso la stazione Centrale. In una nota il Consiglio regionale riferisce che il messaggio sarà replicato anche sui pannelli elettronici interni al Pirellone.

Le iniziative della Croce Rossa – Un muro gigante coperto di profilattici che formano la parola “Aids” dal quale ogni persona potrà staccarne uno finché, ora dopo ora, la scritta scomparirà. L’obiettivo è quello di indicare che solo con l’uso del preservativo si può ridurre la diffusione del virus Hiv. Con questa iniziativa i Giovani della Croce Rossa Italiana saranno presenti in numerose piazze italiane, dal primo dicembre e per tutta la settimana, per sensibilizzare la fascia più giovane della popolazione all’educazione alla prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale. L’iniziativa sarà promossa anche sui social network con video “educativi” che saranno disponibili a partire dal primo dicembre sulla pagina Facebook www.facebook.com/giovani.cri.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 02/12/2015 5:44

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *