Gli sposi Gb: 130 euro di regalo non bastano, scrivono una mail per lamentarsi

Fa discutere la storia che arriva dalla Gran Bretagna: due invitati a un matrimonio avevano dato 130 euro come regalo di nozze agli sposi, ma qualche giorno la donna convolata a nozze gli ha risposto per email, scrivendo che “il contributo non sembra corrispondere al calore degli auguri”. “Se volete inviare un aggiustamento sarebbe una cosa gradita”.

Ovviamente i due invitati non l’hanno presa bene e hanno diffuso la notizia dicendo che “ci sembrava un regalo corretto e siamo rimasti a bocca aperta”. Poi hanno spiegato che avendo ricevuto una eredità  forse marito e moglie si sono lanciati nella sfrontata richiesta per questo.

“Era una ex collega,” però, dicono parlando della sposa, “non un amico intimo o un parente”. Il post diffuso sul web, intanto, è diventato virale, con oltre mille risposte.

In realtà, almeno in Italia, secondo Federconsumatori, i matrimoni stanno diventando sempre piu’ cari, le cerimonie arrivano a costare fino a 60 mila euro. Così, nasce il matrimonio low cost, per abbattere le spese e tenere i costi dentro i diecimila euro tutto compreso.

Fra i trend per la maggiore, il matrimonio ecologico, con allestimenti in carte e materiali riciclati; il matrimonio country-chic, in masseria, con decorazioni con fiori di campo, bouquet di limoni, all’insegna delle nozze sostenibili; il matrimonio sulla spiaggia, che farebbe risparmiare per vestiti e scarpe.

Insomma, se questo è il quadro, la risposta piccata dei due sposini inglesi forse è sgradevole, ma ha delle motivazioni reali.

Avevano dato 130 euro come regalo di nozze ad una coppia di conoscenti, ma qualche giorno dopo la sposa scrive una mail perché ‘insoddisfatta’ e chiede loro un contributo più grande. E’ la storia che arriva dalla Gran Bretagna e che coinvolge un ex collega della neo-coppia, contattato via e-mail perché “il contributo non sembra corrispondere al calore degli auguri” espressi per il grande giorno. “Se volete inviare un aggiustamento – aveva scritto la sposa nella mail – sarebbe una cosa gradita”.

I due invitati hanno così raccontato la vicenda su ‘Mumsnet‘ – popolare network dedicato alla famiglia – per avere un consiglio su come e se rispondere alla richiesta, capire se fosse necessario parlare con i neo-sposi o semplicemente ignorarli: “Ci sembrava un regalo corretto e siamo rimasti a bocca aperta”.

I due invitati hanno poi raccontato di aver ricevuto da poco un’eredità e che probabilmente marito e moglie erano venuti a conoscenza del fatto, al punto da essere spinti alla sfrontata richiesta. Ma, ha sottolineato la coppia, “era una ex collega, ricordiamolo, non un amico intimo o un parente”. Il post, da quando è stato pubblicato lo scorso weekend, ha ricevuto più di 1.000 risposte.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 13/05/2016 5:48

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *