Bari, chiedono pizzo a rate a titolare stabilimento balneare: Tre arresti

I due si sono allontanati ripresentandosi un paio d’ore più tardi con una terza persona, il 27 enne, ribadendo la richiesta estorsiva, non prima di aver fatto un accurato sopralluogo all’interno del lido.

Alle rimostranze del titolare, che ha tentato di spiegare l’assenza di guadagni ad inizio stagione, i tre non si sono scomposti e, dopo che il minorenne ha evidenziato che anche tutti gli altri lidi avevano tirato fuori la stessa scusa, hanno offerto un pagamento a rate. Alla fine si sono allontanati, dicendo che sarebbero ripassati a breve per incassare.

Proprietario e gestore del lido si erano già rassegnati a pagare, quando, inaspettatamente, hanno ricevuto un’altra visita, stavolta dei carabinieri in divisa della Stazione di Santo Spirito, ai quali non era sfuggito lo strano movimento del gruppetto di personaggi sospetti che da qualche giorno bazzicava intorno ai lidi della zona. Di fronte alle contestazioni del comandante della Stazione, che aveva già identificato i tre, le vittime sono crollate e hanno confermato la richiesta estorsiva.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 03/07/2015 10:14

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *