Niente viaggio di nozze, perché, tutto sommato, sarebbe una scelta banale. Niente classica lista di nozze, perché di tutte quelle cornici, vassoi e statuine, infine, non si sa mai di preciso cosa fare, e tentare di rivendere sarebbe di cattivo gusto.

Niente buste con i soldi, poi, perché è meglio non esplorare la tirchieria delle persone, specie se si vogliono evitare sgradite sorprese. Alla ricerca di un’idea alternativa per il regalo di nozze si è lanciata una coppia dell’Italia centrale, che, dopo una più che attenta valutazione e dimostrando di conoscere a menadito i fondamenti del calcolo statistico, ha fatto una scelta che si è rivelata vincente da ogni punto di vista.

Non si tratterà certo di un regalo da mostrare agli amici, né si potrà indossare, né regalerà ricordi indimenticabili di tramonti su spiagge suggestive davanti a mari caldi. Nel senso che non si tratterà soltanto di una di queste cose. Perché il regalo indicato e ricevuto da questa coppia è consistito in un mazzo composto da 5000 Gratta e Vinci o biglietti simili.

Calcolo delle probabilità alla mano, è stato il ragionamento dei due, qualcosa di vincente ci deve essere. Non hanno avuto torto, in effetti, perché, secondo quanto ha riportato Corriere.it che ha raccontato questa particolarissima vicenda, il bottino degli sposi è andato ben oltre quello di un matrimonio tradizionale.

Dai soli Gratta e Vinci, infatti, è stata ricavata una vincita di 350 mila euro, cui si devono sommare altri 200 mila euro vinti grazie a un biglietto del gruppo “Turista per sempre” (valore del ticket 5 euro), altri 100 mila euro in bonus fiscali e, infine, 6 mila euro all’anno per vent’anni.

Totale, mal contato, 600 mila euro, grazie ai quali i novelli sposini dovrebbero riuscire a comprare tutta l’oggettistica per la casa che desiderano, fare un viaggio, comprare abiti o, persino, ammesso che non ne siano già provvisti, una casa. Alla faccia di chi ancora si affida alla tradizionale lista nozze.