Cocoricò, Giovanardi: “Discoteche vietate e minorenni a casa prima di mezzanotte”

In seguito alla vicenda della discoteca Cocoricò di Riccione – di cui è stata disposta la chiusura dopo la morte di un ragazzo che aveva assunto ecstasy – il senatore di Ap-Ncd Carlo Giovanardi ha presentato un disegno di legge che vieta ai minori di 18 anni di entrare in locali che chiudono dopo la mezzanotte e prevede una sanzione fino a ventimila euro e la sospensione fino a tre mesi per i gestori che non rispettano il divieto.

“Ho presentato pertanto un disegno di legge che prevede che ai giovani di età inferiore ai diciotto anni è fatto divieto di entrare in discoteca, locali da ballo, night club che abbiano orario di chiusura successiva alle 24, con eguale divieto esteso ai locali dello stesso tipo che aprono dopo la mezzanotte e chiudono prima delle 10 del mattino”, ha spiegato Giovanardi.

“I recenti drammatici episodi di decessi o gravi e permanenti lesioni che hanno interessato minori di anni 18 e determinato la chiusura della discoteca Cocoricò di Riccione – aggiunge – impongono l’introduzione di una disciplina rigorosa sul divieto per i minorenni di entrare in questi locali con sanzioni adeguate in caso di mancati controlli da parte dei gestori”.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 05/08/2015 18:20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *