De Luca, giunta in rosa Otto assessori: il controverso presidente campano presenta squadra “snella”

NAPOLI – Sei donne su otto assessori, tutti docenti, e il fedelissimo Fulvio Bonavitacola alla vicepresidenza: è la nuova Giunta Regionale della Campania, presentata da Vincenzo De Luca, che si è insediato alla Presidenza della Regione. De Luca ha reso nota la composizione della Giunta.

Oltre a Bonavitacola, al quale è stata affidata la vicepresidenza e la delega all’urbanistica, della nuova Giunta regionale della Campania fanno parte Serena Angiuoli (con delega ai Fondi dell’Unione Europea); Lidia D’Alessio (bilancio); Valeria Fascione (internazionalizzazione e start up); Lucia Fortini (scuole e pari opportunità); Chiara Marciani (formazione e lavoro); Sonia Palmieri (risorse umane e patrimonio); Amedeo Lepore (attività produttive).

Sospeso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in sulla base della legge Severino, De Luca è tornato in sella per decisione del Tribunale di Napoli che ha accolto il suo ricorso contro l’applicazione della norma. “E’ una valanga rosa, sei assessori su otto sono donne, abbiamo preservato la quota azzurra per due uomini”, così il presidente della Campania ha ironizzato sulla composizione della nuova Giunta regionale a forte impronta femminile. “Con le forze politiche avrò rapporti istituzionali”, ha poi aggiunto De Luca.

“Credo di aver mantenuto l’impegno di dare vita ad una giunta al di fuori di ogni logica del mercato della politica ma rispettando il criterio dell’assoluta autonomia del presidente”, ha detto ancora De Luca presentando la nuova giunta regionale, da lui definita

“snella”. “Una squadra aperta alla società civile – ha sottolineato – e alle competenze professionali in vista dei compiti faticosi che ci attendono già in queste ore”.

“Nel nostro lavoro non conteranno lobby o bandiere di partito – ha poi aggiunto il governatore -; conterà solo la serietà”. Poi De Luca si è rivolto a dirigenti e funzionari regionali, chiamandoli a “una sfida”: “Non abbiamo bisogno dell’ordinaria amministrazione o del tirare a campare, abbiamo bisogno di gente entusiasta per la sfida che vogliamo lanciare, essere la prima regione d’Italia. Possiamo esserlo in tutti i campi, abbiamo le competenze per vincere questa sfida”, ha concluso De Luca, che sarà titolare delle deleghe non assegnate e, in particolare, quella dell’Agricoltura “perché mi piace – ha detto -, è una mia passione antica”.

Per quanto riguarda la delega al Turismo, De Luca scherzando ha spiegato che la terrà “in condominio” con Amedeo Lepore.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 09/07/2015 8:05

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *