Embrioni scambiati, ecco lettera dei genitori ai figli mai conosciuti: “Avete il nostro amore nel DNA”

“Un anno fa, di nascosto, all’insaputa di tutti siete nati”. Così esordiscono i genitori biologici dei due bambini nati dalla fecondazione in vitro nell’ ospedale Pertini, a Roma. La coppia di genitori biologici ha deciso di scrivere al Corriere.it una lettera ai loro bimbi mai visti, bimbi nati da un’altra coppia ma con i cromosomi di due genitori, che come quelli “adottivi”, che hanno lottato tanto per poter finalmente avere dei bambini. Gli embrioni dei due genitori biologici sono stati trasferiti nel grembo di un’altra donna, i cui embrioni sono stati inseriti, ma purtroppo senza successo, nella pancia della mamma naturale dei gemellini. Un errore umano gravissimo che sta portando sofferenze a due coppie e che potrebbe avere conseguenze sui bambini. 

Un errore che ha scatenato una battaglia legale persa perchè per la legge italiana i bambini sono di chi li partorisce. La coppia ha chiesto un contatto con l’altra famiglia, ha provato a trattare, ma non hanno mai ricevuto alcuna risposta. Nella lettera i genitori biologici non parlano di adozione ma di contatti: «Noi che stiamo lottando per essere nella vostra vita in qualsiasi modo e forma, perché pensiamo che non esserci vorrebbe dire privarvi di qualcosa che appartiene a voi e solo a voi: la vostra storia, le vostre radici, la vostra verità». Tra pochi giorni, il 3 agosto, i bambini compiranno un anno e il pensiero di questa coppia distrutta dal dolore di quella che, di fatto, è stata una perdita, va prorpio a loro: «Vi auguriamo di cuore di festeggiare oggi e tutti i giorni della vita. Sorridere e lasciare aperto il vostro cuore all’amore e questo sì saprete farlo… lo avete nel Dna».

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 02/08/2015 10:52

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *