Gianni Morandi buonista, i fan s’infuriano

C’era un ragazzo che, come Gianni Morandi, è «rimasto molto colpito da come queste persone (i tedeschi, ndr) hanno accolto i migranti che arrivavano nelle loro città». Anzi, quel ragazzo è proprio Gianni Morandi: lunedì scorso il cantante ha lanciato il suo personale ringraziamento ai monacensi dalla sua (seguitissima) pagina Facebook. Segue, però, una pioggia di critiche da parte dei fans. Così, davanti alle fotografie della stazione di Monaco, Morandi ha scritto: «Quindi esiste anco – ra, e non solo in Germania, il senso di solidarietà, generosità e accoglienza verso chi fugge dalla guerra e dalla fame e cerca un futuro migliore». Poi ha chiosato: «Ieri è arrivato un altro segnale forte da Francesco, veramente un grande Papa».

Quel segnale, manco a dirlo, era l’appello del pontefice a ospitare quanti più migranti possibili nelle parrocchie. Certo non era riferito a lui personalmente, ma qualcuno deve aver pensato che l’accoglienza riguarda tutti: Morandi incluso. Infatti Pietro (un utente del social network) glielo fa notare: «Ora però devi prepararti psico-fisica- mente ai 50mila commenti, tutti uguali, che diranno “eh, allora apri le porte di casa tua e prendine su un po”». Ecco il colpo di scena: il Gianni nazionale risponde e con la cortesia che lo contraddistingue anche online: «Caro Pietro, sto pensando di farlo. Un abbraccio».

Apriti cielo, 711 «mi piace» in poche ore e la notizia rimbalza anche lontano da Facebook. Tanto che il capogruppo del Carroccio in Emilia-Romagna, Alan Fabbri, gli risponde per le rime: «Mi auguro che tu abbia spazio e pensieri concreti anche per i nostri anziani, disoccupati, disabili e giovani senza lavoro». Insomma, gliele “canta”, un po’ come fece Matteo Salvini qualche mese fa (il motivo, tra l’altro, era lo stesso). Ma l’esponente leghista non è l’unico che decide di replicare a quelle righe.

Nossignori. A scorgere i commenti che quel post ha ricevuto c’è da diventar matti: sono 2.721. Molti sostengono il cantante, ma poi ci sono quelli che lo mettono con le spalle al muro. Come Tiziana: «Ci sono tanti italiani in mezzo alla strada con figli e senza lavoro. Potevi pensarci prima e ospitare qualcuno di questi, ma lo fai ora per farti dire bravo». Kimara è meno diplomatica: «Ma credete ancora che sto cantante che fa tanto il buonista accolga sta gente? È solo uno sbruffone: dovrebbe vergognali». Anche Ivan si sfoga: «Troppo facile ospitare una famiglia siriana o eritrea che scappa dalla guerra: ci si fa belli usando i profughi quando la maggioranza di quelli che entrano non lo sono. Stai facendo come la Germania: la merce buona me la prendo io, il resto agli italiani».Lui, Gianni Morandi, non risponde. Calmo e garbato (come è sempre) non si mischia al coro di chi gli chiede impegni concreti, invece che parole. Temporeggia: non resta che aspettare il suo prossimo commento su Facebook.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 10/09/2015 9:27

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *