Gwyneth Paltrow alla gogna per il “reggiseno che causa il cancro”

L’ultima in ordine di tempo è stata quella seconda la quale il reggiseno può provocare l’insorgenza del cancro. La Paltrow ha pescato un articolo che teorizzava tale scenario senza verificarne la veridicità e l’attendibilità, da lì si è scatenato un putiferio, soprattutto perché il pezzo – con toni allarmisti – sconsigliava alle donne di indossare per più di 12 ore il reggiseno.

Dire che il reggiseno può causare il cancro è particolarmente grave, perché non si tratta di un semplice malessere passeggero, ma è una patologia talvolta mortale. Chissà se questa voltaGwyneth Paltrow avrà imparato la lezione o se veramente il lupo perde il pelo….

L’idea che indossare il reggiseno per lungo tempo possa far aumentare le probabilità di sviluppare un cancro al seno, iniziarono a circolare dal 1995, quando due medici antropologi,Sydney Ross Singer e Soma Grismaijer, ne parlarono all’interno di un loro libro dedicato proprio all’argomento (Vestiti per uccidere: il legame tra cancro al seno e reggiseno). Affermazione che ha suscitato, da parte di medici del settore, non poche critiche per la gravità di quanto, arbitrariamente e senza alcuna base scientifica, dichiarato.

Il medico Habib Sadeghi che ha pubblicato l’articolo sul sito della famosa attrice ha scritto che “i reggiseni e gli indumenti intimi troppo aderenti possono impedire il drenaggio linfatico, intrappolando così le sostanze tossiche nel seno”.

L’attrice Gwineth Paltrow ha ospitato sul suo sito di bellezza e salute Goop un articolo diHabib Sadeghi, un guru della medicina olistica, che ha rispolverato la tesi ampiamente smentita dagli oncologi secondo cui portare il reggiseno aumenta il rischio di cancro al seno. “Il post del dottor Sadeghi è talmente ridicolo che potrebbe anche essere quasi divertente, se non fosse per quelle donne che lo leggono e potrebbero spaventarsi per quello che c’è scritto”, commenta la ginecologa Jennifer Gunter nel suo blog.

Come riporta il Corriere, anche il professor Paolo Veronesi, direttore della Senologia all’Istituto Europeo di Oncologia, è intervenuto sulla questione, sottolineando come “i tumori alla mammella rappresentino un gruppo eterogeneo di malattie, le cui cause sono, in molti casi, ancora oggi sconosciute” e il fatto che “non ci sono evidenze scientifiche chiare circa un possibile coinvolgimento dei reggiseni, quindi raccomando a tutte le donne di non prendere in considerazione allarmismi basati su vecchi studi, non confermati da successive ricerche”.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 25/10/2015 4:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *