India, neonato muore in ospedale: “Dita e un occhio rosicchiati dai topi”

Un bambino di appena dieci giorni di vita è deceduto in un ospedale in India dopo essere stato “abbandonato” ai topi. È accaduto nel sud del Paese, in un ospedale di Andhra Pradesh. Il piccolo era in ospedale a causa di una infezione alla vie urinarie. È stata la madre del bimbo, scrivono i media stranieri, a dire ai medici di aver notato che alcune dita di suo figlio sembravano essere state rosicchiate. Il bambino si trovava nel reparto di terapia intensiva neonatale. Oltre alle dita, anche l’occhio sinistro del bambino era stato danneggiato dai ratti in ospedale.

Tre funzionari sospesi – “Nostro figlio stava per essere sottoposto a un intervento chirurgico, ma abbiamo notato delle ferite sulla sua mano destra. I topi gli avevano rosicchiato le dita”, ha denunciato la donna. Il piccolo è poi morto nella struttura. Per questa vicenda tre funzionari sono stati sospesi ed è stata aperta un’inchiesta.

Un funzionario dell’ospedale ha commentato l’episodio parlando di “uno sfortunato incidente”. “Mio figlio non è stato ucciso dai ratti, è stato ucciso dai medici e dal personale dell’ospedale”, ha detto ancora la madre parlando con il Times of India.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 28/08/2015 11:53

Comments

  1. Ma di cosa ci stupiamo ancora…. Sono semplicemente animali. Basta leggere ogni santo giorno quello che combinano. Che schifo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *