La marijuana “chimica” ora fa paura, 120 ricoverati: “E’ alterata con additivi”

A New York è allarme per una nuova tipologia di “marijuana chimica” che viene venduta a poco prezzo.Dell’erba originaria è rimasto ben poco in questa nuova droga a base di additivi chimici. Viene fatta, scrive La Stampa, con marijuana di bassissima qualità “allungata con composti chimici i cui effetti sono tali da causare, intossicazione, aggressività e in alcuni casi danni permanenti”.

I danni alla salute secondo la stampa americana possono essere causati anche da una singola assunzione.

Non è una novità assoluta, in ogni caso, perché la K2 o Spice viene venduta in strada da tempo, ma nella scorsa estate il consumo sembra aver avuto un boom.

Gli additivi chimici annullano l’effetto sedativo del Thc, che è il principio attivo di marijuana e hashish, e danno alla droga una potenza pericolosissima.

Il quotidiano torinese aggiunge:

Ecco perché combatterla è un compito complicato: William Bratton, capo del New York Police Department, parla di «marijuana a mano armata» e si dice molto preoccupato. Solo in una settimana le persone ricoverate per overdose da K2 sono state 120, e la gran parte venivano da zone complicate come East Harlem. E’ questa la piazza di spaccio e di consumo principale della City, dove per una busta di cinque once (equivalente di circa quindici canne) si paga dai 3 a i 5 dollari, a fronte dei 200-400 dollari di un’equivalente quantità di erba «tradizionale».

 

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 02/09/2015 11:20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *