Le istruzioni di Berlusconi: «Contattate i parenti che non votano sinistra»

Una serata, due compleanni. Che raccontano molto del clima che si respira in Forza Italia.Alla Casina Valadier si festeggiano i 30 anni di Francesca Pascale, fidanzata di Silvio Berlusconi. Al Parco di Roma golf club si celebra il mezzo secolo del braccio destro di Denis Verdini, Luca D’Alessandro. E anche la sua laurea in giurisprudenza, conseguita qualche settimana fa. La first lady di Arcore si limita allo spegnimento delle candeline: il “pezzo di carta” tarda ad arrivare, nonostante il compagno questo inverno abbia tanto insistito perché studiasse a Madrid, dove hanno preso casa.

È una festa a sorpresa, quella della Pascale, decisa alle tre del pomeriggio, quando da Palazzo Grazioli chiamano la Casina Valadier per riservare la saletta con vista mozzafiato sullo skyline di Roma. La tentazione di commentare la lista degli invitati è troppo forte. Da due giorni deputati e senatori di Forza Italia non fanno altro. C’è chi nota che Pascale ha ritrovato l’amicizia con Daniela Santanchè, che in passato definì “Crudelia Demon”. C’è chi sospira di sollievo perché la neo trentenne ha preferito invitare Maurizio Ga-sparri e non Vladimir Luxuria. Ma, soprattutto, non sono passate inosservate le assenze. Il tavolo del cosiddetto “cerchio magico’ non è stato proprio apparecchiato. Non c’era Mariarosaria Rossi. Non c’erano Deborah Bergamini e Giovanni Toti. Il quale però ferma subito i pettegoli: «Io governo una Regione, avevo degli impegni, dare un significato politico all’assegnazione dei posti a tavola, durante un compleanno, mi sembra un po’ un bizantinismo…».

Alla festa di D’Alessandro c’era il pienone, invece. Oltre a Denis Verdini, hanno partecipato all’evento anche iverdi-niani Ignazio Abrignani, Monica Faenzi, Massimo Parisi, Riccardo Mazzoni, il deputato del Ncd Fabrizio Cicchitto, l’azzurra Laura Ravello e il fit-tiano Gianfranco Chiarelli.

La scissione è imminente, dicono. Ci sono i numeri per formare un gruppo al Senato. Che si chiamerà “Alleanza liberale popolare e autonomie” e accoglierà fuoriusciti da Forza Italia (3) e da Gal (5), più altri esponenti che attualmente sono nel gruppo misto. Forse anche Sandro Bondi e Manuela Repetti, ma non hanno ancora deciso. Contestualmente (il tutto dovrebbe succedere la prossima settimana), si formerà una componente autonoma alla Camera. Anche se non sufficiente per formare un gruppo parlamentare. L’addio di Verdini, fa i conti l’Adn Kronos,co-sterà a Forza Italia circa 650mila euro, che andranno detratti dal contributo che arriva ogni anno dall’amministrazione della Camera.

Se la separazione è un colpo al portafoglio, certo non spezza il cuore berlusconia-no. Che ne ha le scatole piene dei «professionisti della politica» alla Fitto e Verdini. Silvio lancia L’Altra Italia, un progetto per riattizzare l’interesse dei delusi, «quei 29 milioni di italiani che non vanno al voto». È una «idea pazza», ammette, guardando l’attualità del centrodestra. Con una Lega preponderante e Fi che vegeta intorno al 10%. Ma niente paura, rincuora gli azzurri preoccupati del loro destino: «Non si tratta di un accantonamento o, addirittura di una di-minutio. Continuo a considerare Forza Italia il lievito di ogni nuova iniziativa». Berlusconi parla al telefono intervenendo alla convention di Forza Italia Giovani, movimento coordinato da Annagrazia Calabria. «Il nostro partito», giura Silvio, «esiste e resta e Berlusconi sarà il suo presidente, ma dovremo impegnarci nella conquista di questa Italia che deve tornare a credere».

La prima cosa da fare, spiega il Cav, è «prendere un foglio bianco e cominciare a elencare i parenti che non sono di sinistra, poi gli amici e poi i conoscenti e da lì contattare questi elettori e spiegare loro che, votando, hanno una grande possibilità di cambiamento». Quanti azzurri sono disposti a seguire Berlusconi in questa ennesima crociata? «Saremo pochissimi», sostiene Michaela Biancofiore in una lettera aperta all’ex premier: «perché in Forza Italia noi rivoluzionari siamo finiti emarginati».

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 18/07/2015 6:50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *