Meningite in Toscana, ecco le nuove misure straordinarie

Martedì andrà in Giunta regionale la delibera che estende la vaccinazione gratuita a tutta la popolazione della Asl Toscana centro (province diFirenze, Prato e Pistoia) e riduce il ticket per gli over 45 nelle altre due Asl, nord ovest e sud est. Nella riunione è stato anche confermato che per la vaccinazione del personale sanitario verranno seguiti gli stessi criteri della popolazione generale, dando la gratuità e la priorità agli operatori sotto i 45 anni, fascia di età considerata più a rischio.

Saranno inoltre avviati dei protocolli di ricerca coordinati da Ars e Iss per lo studio dei casi e l’individuazione dei portatori sani. Ulteriori interventi per la promozione della vaccinazione e per lo studio e l’analisi delle possibili cause’. Nuove misure per le quali la Regione ha stanziato più di 10 milioni di euro.

Proseguono normalmente poi, la vaccinazione routinaria per i nuovi nati, quella per i soggetti a rischio individuati nel calendario vaccinale, per tutti i ragazzi di età compresa tra 11 e 20 anni (ovvero dagli 11 anni compiuti al compimento del 20° anno di età), anche se mai vaccinati o già vaccinati nell’infanzia.

“Voglio ringraziare il Ministro Lorenzin per la sua disponibilità – ha detto l’assessore Saccardi – Mi auguro che le iniziative che metteremo in campo dopo questo incontro possano servire a capire qualcosa di più sulla diffusione del meningococco C in Toscana, e ad arrestare il diffondersi del batterio nella nostra regione”.

Contro la meningite “sono arrivati oggi 150 mila vaccini ed entro mercoledì contiamo che ne arrivino almeno altri 100 mila”.

Non è un’epidemia, ma una situazione straordinaria”, sottolinea, di nuovo, anche Saccardi, che ricorda le 350mila dosi di vaccino in arrivo in questi giorni (150mila ieri e 200mila domani) e ripete l’appello di Rossi a medici di famiglia e piadiatri: “Collaborate, fate le vaccinazioni”. In questa settimana, dunque, saranno in tutto 350.000 le dosi di vaccino disponibili.

Dall’inizio del 2015 ad oggi si sono verificati in Toscana 50 casi di meningite, di cui 10 con esito mortale. Intanto, Aifa sta lavorando per reperire sul mercato altre dosi di vaccino, come concordato nell’incontro della settimana scorsa al ministero. Le morti dall’inizio del 2015 sono 10: 9 riconducibili al gruppo C (3 delle quali dall’inizio del 2016), 1 al gruppo B.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 17/02/2016 5:22

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *