Meteo, centro sud continua il maltempo, neve a bassa quota

Mentre le regioni meridionali sono attraversate da piogge e temporali, causate da una bassa pressione nord africana, il mar Tirreno sta per essere investito da un profondo ciclone informano i metereologi. Intanto è apparsa la prima neve sulla autostrada A1, nel tratto appenninico compreso tra Barberino del Mugello e Rioveggio, e sulle zone dell’Alto Mugello.  Attesa neve abbondante in Appennino sopra i 600/900 metri. A causa del forte vento, nel pomeriggio, sono stati dirottati più voli in arrivo all’aeroporto di Firenze. Prima neve anche sul Vesuvio: la pioggia che caduta su Napoli e i comuni vesuviani, unita alle temperature più fredde, ha dato luogo alla formazione di uno strato nevoso che ricopre la vetta e i fianchi del vulcano.

Lo spettacolo è visibile dalle abitazioni poste alle pendici del Vesuvio. La Protezione civile della regione Campania ha prorogato di ulteriori ventiquattro ore l’avviso di criticità idrogeologica già in essere. Fino a venerdì mattina l’allerta di colore Arancione riguarderà l’intero territorio. Successivamente e fino alle 8 di sabato prossimo, invece, questa condizione di allerta permarrà sull’Alto Volturno, il Matese, il Sannio e il Vallo di Diano. Sulla restante parte del territorio, invece l’avviso di criticità sarà di colore Giallo. Il Centro Funzionale d’Abruzzo, ha emanato un avviso di criticità regionale per il 27 e 28 novembre con previsione di codice arancione (criticita’ moderata) su tutta la regione.

Le precipitazioni saranno da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale. La quota neve è prevista al di sopra dei 500-700. Le previsioni meteo per la giornata di venerdì indicano al nord condizioni all’insegna del cielo sereno ad eccezione di qualche nube in piu’ presente solo durante le prime ore del giorno sulle coste romagnole e sulla parte piu’ meridionale della Lombardia. Per il centro Italia e la Sardegna sono previste molte nubi con piogge o rovesci sulle regioni adriatiche, sull’Umbria orientale e nelle zone interne del Lazio ma su questa ultima regione solo al primo mattino; nevicate, invece, anche abbondanti sull’Abruzzo a partire dai 400-500 metri, soprattutto durante la mattinata ed il primissimo pomeriggio ma con tendenza a quota neve in rialzo e successiva attenuazione dei fenomeni.

Poche nubi altrove, salvo addensamenti piu’ consistenti in mattinata su Sardegna orientale e zone piu’ interne della Toscana con associate residue piogge o locali rovesci. Infine per le regioni del sud, compresa la Sicilia, ancora maltempo su tutte le regioni con precipitazioni pero’ piu’ intense nella prima parte della giornata tra zone interne della Campania, Puglia garganica e Molise; i fenomeni assumeranno carattere nevoso a quote collinari; tendenza ad attenuazione delle precipitazioni dalla serata su queste zone e su Sicilia centro-meridionale e Calabria ionica, con prime schiarite dal pomeriggio sulla campania settentrionale.  Nel corso del weekend finalmente il tempo migliora per l’arrivo di un’imponente alta pressione che garantirà bel tempo per molti giorni. Nella chiesa di S. Agostino, attigua all’area artigianale di Pistoia, a causa delle forti raffiche di vento, sono cadute delle tegole dal tetto della chiesa mentre era in corso un funerale. Una tegola ha danneggiato il carro funebre, mentre un’altra  ha spaccato il lunotto di un’auto in sosta. Nessuno dei presenti è rimasto ferito.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 27/11/2015 5:16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *