Meteo, temperature in diminuzione fino a domenica. Arriva Giorgione l’Africano

Temperature in diminuzione si, ma da oggi e per pochi giorni ancora. Nel periodo che infatti va dal 14 al 20 settembre si avrà un nuovo aumento dei livelli su tutto il Paese, riportando valori tipici su tutto il Paese. La giornata di oggi sarà caratterizzato da un peggioramento generale su gran parte dell’Italia. Migliora il tempo al nord e al centro, per un flusso di correnti nord-orientali che darà luogo ad un abbassamento delle temperature, con valori inferiori anche di 3 gradi rispetto alle medie del periodo. Anche la Sardegna e le regioni meridionali saranno interessate dall’abbassamento delle temperature, mentre per quanto riguarda le precipitazioni sono attesi valori nella media salvo sulla Sicilia, la Calabria meridionale e la Puglia salentina, dove le precipitazioni risulteranno abbondanti anche a carattere temporalesco.

14 settembre – 20 settembre. Si instaurerà un flusso a prevalente componente occidentale che determinerà un nuovo aumento delle temperature generalizzato su tutto il Paese, riportandolo ai valori tipici del periodo. All’interno di questo flusso si muoveranno dei corpi nuvolosi che daranno luogo a delle precipitazioni che risulteranno in linea con i valori del periodo, salvo sulla Sicilia, la  Puglia meridionale e le aree costiere del medio e basso Tirreno ove sono attese precipitazioni lievemente superiori ai valori medi di metà settembre.

21 settembre – 27 settembre. Le correnti generalmente occidentali determineranno l’avvezione di aria umida e temperata che daranno origine a prevalenti condizioni di variabilità che daranno luogo a valori di precipitazioni leggermente superiori alla media sulle isole maggiori e lungo le coste tirreniche delle regioni centrali. Le temperature risulteranno per lo più in linea con la climatologia di riferimento sul settore occidentale mentre saranno un po’ più calde della norma sulle aree del versante adriatico.

28 settembre – 5 ottobre. La persistenza del flusso di correnti provenienti dai quadranti occidentali continueranno a determinare precipitazioni e temperature per lo più in linea con i valori tipici di settembre eccetto che sulle aree prospicienti il mar Adriatico dove i valori di temperatura saranno 1 o 2 gradi più caldi della media stagionale.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 07/09/2015 16:50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *