MIGRANTI: RIMINI; PROFUGHI AL LAVORO CON COMITATI CIVICI

Al lavoro come volontari, insieme ai comitati ‘Ci.vi.vo.’, quattro profughi, ospitati a Rimini, provenienti da Bangladesh e Ghana. I quattro richiedenti asilo – tre bengalesi e un ghanese – hanno iniziato la loro collaborazione ripulendo il giardino, lo stagno e l’orto didattico della scuola d’infanzia ‘Coccinellà. I migranti – si legge in una nota dell’Amministrazione riminese – hanno manifestato l’impegno di ripulire settimanalmente il giardino, almeno per tutto il periodo autunnale.

I quattro sono stati affiancati da un operatore dell’associazione Ardea presso cui sono ospitati. Dopo quello della ‘Coccinellà hanno richiesto la possibilità di inserire profughi anche altri 4 comitati Ci.Vi.Vo nel comune di Rimini. «Dopo poco più di un mese – spiega nella nota Gloria Lisi, vicesindaco di Rimini con delega alla protezione sociale – il progetto è già passato alla realizzazione. I comitati Ci.Vi.Vo stanno reagendo in maniera entusiasta alla possibilità di inserire profughi presso le loro fila. La prima esperienza pilota, quella presso »la Coccinella« ha soddisfatto tutti, i volontari, i profughi, le insegnanti e le famiglie». Si tratta, a giudizio di Lisi, di «un naturale rapporto di collaborazione, disponibilità reciproca e accoglienza che meglio di tante parole sintetizza il significato più profondo di una integrazione possibile. Altri quattro comitati hanno fatto richiesta e stanno aspettando la disponibilità delle cooperative che ospitano i profughi. È un buon inizio – chiosa – che, per tempistiche ed esito, è andato oltre le mie aspettative, evidenziando nei fatti la bontà e la fattibilità del progetto proposto».

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 18/09/2015 22:49

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *