Petardo in bocca al cane: padrone lo salva ma gli esplode in mano

Ha visto che il proprio cane stava giocando con un petardo raccolto da terra. Così ha subito tolto dalla bocca l’oggetto per evitare il peggio e quando stava per gettarlo via, questo gli è esploso in mano. E’ successo ieri verso le 9.00 in un giardino pubblico a San Pietro in Casale in provincia di Bologna. Il padrone del cane a seguito dell’esplosione è stato trasfetito al pronto soccorso dell’ospedale dove i medici a seguito delle ustioni hanno stabilito una prognosi di 15 giorni. I carabinieri hanno avviato indagini contro ignoti per lesioni colpose e hanno fatto un sopralluogo nel parco.

Ha visto il suo cane giocherellare con uno strano oggetto, gli ha ordinato di mollare la presa, lo ha raccolto e a quel punto gli è esploso in mano. A San Pietro in Casale un uomo di 59 anni è rimasto ustionato da un petardo inesploso trovato dal cane in un parco frequentato anche da bambini: la prognosi è di 15 giorni.

L’uomo ha visto il suo amico a quattro zampe giocare con un piccolo oggetto di forma sferica: gli ha ordinato di lasciarlo, ma poi lui stesso lo ha raccolto per controllarlo: capito di cosa si trattava, lo ha lanciato via ma in quel momento il petardo è esploso. L’uomo è stato medicato all’ospedale di Bentivoglio.  I carabinieri della stazione di San Pietro in Casale hanno avviato le indagini contro ignoti per lesioni colpose e per scongiurare altri episodi si sono recati nel parco alla ricerca di oggetti simi che, fortunatamente, non hanno trovato.

La mattina del primo giorno dell’anno un 59enne di San Pietro in Casale, mentre stava passeggiando all’interno del parco “De Simone” in compagnia di Spritz, un cane razza “Bolognese” dal manto bianco, si è improvvisamente accorto che l’animale aveva iniziato a giocare con un piccolo oggetto rosso di forma sferica.

L’uomo preoccupato per l’incolumità di Spritz ha costretto il cane a lasciare l’oggetto, dopodiché lo ha raccolto per osservarlo meglio. Quando si è reso conto che si trattava di un petardo inspiegabilmente ancora caldo, lo ha gettato via e nel farlo è rimasto ferito dall’esplosione.

Con i propri mezzi è andato al Pronto Soccorso di Bentivoglio per farsi medicare le ustioni e gli è stata data una prognosi di 15 giorni. I Carabinieri della Stazione di San Pietro in Casale hanno avviato le indagini contro ignoti per lesioni colpose e per scongiurare altri episodi si sono recati nel parco alla ricerca di oggetti simi che, fortunatamente, non hanno trovato.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 03/01/2016 12:15

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *