Ponte di Nona, trovata donna morta in casa: era deceduta da 2 anni

Si può morire nel 2015, in un condominio e in un quartiere pieno di gente senza che nessuno se ne accorga per anni? Evidentemente si. Nella periferia est di Roma, a Ponte di Nona, un ufficiale giudiziario – inviato dal tribunale per eseguire uno sfratto per morosità – ha scoperto il cadavere di Maria Carmela Privitera, ex insegnante, morta in casa ben due anni fa.

La 63enne, che dopo la pensione si era trasferita in un appartamento in viale Francesco Caltagirone, se n’è andata quindi nella solitudine più assoluta, senza che nessuno di preoccupasse per lei. La signora è stata trovata riversa a terra, accanto al letto, ormai quasi mummificata.

Uno degli inquilini della palazzina, che abita al piano di sopra rispetto alla signora, ha raccontato di aver sentito un odore terribile per la prima volta nel gennaio del 2014. “Abbiamo scritto all’amministratore –  ha fatto sapere – qualcuno ha chiamato anche le forze dell’ordine”. Poi, stanchi dell’odore, i dirimpettai hanno pensato bene di sigillare la porta di Maria Carmela con dello scotch da pacchi.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 17/09/2015 12:56

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *