Rocca di Papa: tenta di violentare la figlia 14enne della compagna

Si era guadagnato la fiducia della sua ‘preda‘. Vacanza da incubo per una ragazzina di 14 anni figlia della compagna dell’orco, vittima di un tentativo di violenza sessuale da parte del suo patrigno, un cittadino romeno di 50 anni. I fatti si sono verificati all’imbrunire dello scorso sabato 12 settembre quando la adolescente ed il compagno di sua madre sono andati a fare una passeggiata nel bosco di Rocca di Papa, poco distante dal luogo dove vivevano La vittima, che vive con i nonni in Romania, era nel Comune dei Castelli Romani per passare qualche giorno di vacanza con la madre naturale.

NUDA NEL BOSCO – Un sabato pomeriggio di terrore quello vissuto dalla ragazzina con l’uomo che, mentre stavano passeggiando nell’area boschiva di Rocca di Papa, ha provato a mettere in atto i suoi intenti criminali spingendo la ‘figliastra‘ nella macchia boschiva. Poi le ha strappato i vestiti di dosso violentemente cominciando a palpeggiarla inistentemente nel tentativo di stuprarla. Un violenza non messa in atto grazie alla reazione della vittima che è riuscita a divincolarsi dalla presa dell’uomo, seppur fosse fisicamente imponente. Poi la fuga, nel panico, mezza nuda a causa dei vestiti strappati dal ‘mostro‘, e la ricerca di aiuto.

VISTA DA UN PASSANTE – Una ragazzina nuda in lacrime in una strada, seppur di compagna, che è stata vista da un passante. Nonostante non sia riuscito a fermarla per prestarle soccorso, il testimone ha allertato la centrale operativa del 112 mentre la 14enne correva in lacrime e sotto choc dalla madre, una cittadina romena di 35 anni che vive in un dependance della vicina villa dove lavora come domestica.

CACCIA ALL’ORCO – Riuscita a mettersi in salvo, seppur sotto choc e con alcune escoriazioni dovute al tentativo di violenza nel bosco, nella zona del tentato stupro sono quindi arrivati i carabinieri della Stazione di Rocca di Papa. Accertatisi delle condizioni della vittima, poi accompagnata in ospedale per accertamenti, i militari della locale stazione, diretti dal capitano della Compagnia di Frascati Melissa Sipala, hanno quindi cominciato le ricerche dell’uomo.

NASCOSTI TRA GLI ALBERI – Acquisita l’identità dell’uomo, un 50enne cittadino romeno residente nella depandance con la madre della vittima nella quale lavorava come giardiniere, i militari dell’Arma hanno quindi cominciato le ricerche. Non trovandolo lo hanno quindi attirato in un tranello con una gazzella dei carabinieri che si è allonanata dal posto. Nel contempo altri carabinieri in borghese si sono appostati nella macchia boschiva aspettando il momento propizio.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 15/09/2015 15:03

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *