Roma, incidente sulla via del Mare: morta anche l’altra sorellina. La madre era ubriaca

E’ risultata positiva all’alcol test la donna che la scorsa notte è rimasta coinvolta nel gravissimo incidente avvenuto a Dragona, in provincia di Roma, sulla via del Mare. La 36enne, di origine brasiliana era alla guida di una Punto con le sue due bambine di otto e sei anni e con il cagnolino. Le piccole sono state entrambe operate d’urgenza, la grande è deceduta in nottata al Bambino Gesù di Roma, mentre la piccola, tenuta in vita dai macchinari all’ospedale Gemelli, è stata dichiarata morta nel primo pomeriggio di oggi. Momenti di tensione si sono registrati in mattinata in ospedale quando il padre delle maggiore, agli arresti domiciliari, si è recato in ospedale per il riconoscimento della bambina.

L’impatto ha coinvolto tre auto: una Fiat Punto con a bordo la donna e le due figliolette, una 500 con a bordo il solo conducente e un’Audi con a bordo padre e figlio. L’urto è stato violentissimo: le due piccole sono state sbalzate fuori dall’auto. Subito è scattata la macchina dei soccorsi. Tre squadre dei vigili del X gruppo mare lavorano senza sosta cordinate da Antonio Di Maggio che ha ascoltato i testimoni per la ricostruzione della dinamica. Le sorelline sono state trasportate in codice rosso in ospedale; la più grave portata via in eliambulanza. Nella notte sono state operate e disperati sono stati i tentativi di rianimarle ma non c’è stato nulla da fare. Grave anche la donna, ricoverata al San Giovanni: le analisi del sangue hanno evidenziato un tasso di alcol cinque volte superiore i limiti di legge. Su di lei grava una denuncia per duplice omicidio colposo e lesioni gravi. Coordina le indagini il pm Tiziana Cugini.

Sono stazionarie le condizioni degli altri tre feriti, tutti trasportati ieri in codice giallo al Sant’Eugenio.

La dinamica. L’incidente è avvenuto all’altezza di Dragona. Secondo la ricostruzione dei vigili urbani, la donna, che viaggiava in direzione Ostia, offuscata

dall’alcol o forse per un colpo di sonno, avrebbe invaso la corsia opposta. L’uomo alla guida dell’Audi che procedeva in direzione opposta a 120 chilometri orari, per evitare la Punto, avrebbe perso il controllo della vettura rimanendo coinvolto nello schianto assieme a una 500 che viaggiava dietro all’auto della donna. Sono ancora in corso i rilievi della polizia municipale sul tratto di strada interessato dall’incidente che è stato di nuovo chiuso al traffico.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 15/12/2015 5:40

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *