Russo commissario dell’ospedale israelitico

Il magistrato è stato nominato dal prefetto Gabrielli Massimo Russo e’ il nuovo commissario dell’ospedale Israelitico di Roma. L’ex magistrato, gia’ assessore regionale alla Sanita’ in Sicilia, e’ stato nominato dal prefetto Franco Gabrielli, condizione necessaria per restituire l’autorizzazione sanitaria all’ospedale e consentirne la ripresa delle attivita’, prevista nei prossimi giorni, dopo la bufera giudiziaria che ha portato all’arresto tra gli altri del dg Antonio Mastrapasqua. Russo si affianchera’ al commissario straordinario scelto dalla Comunita’ ebraica di Roma, Alfonso Celotto. “Ottima la scelta del Prefetto di nominare Massimo Russo Commissario straordinario dell’Ospedale Israelitico”, ha commentato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. “Una scelta di alto profilo che premia la strada che avevamo indicato, cioe’ quella di tutelare i diritti dei lavoratori e il rispetto della legge e della legalita’”.

Il prefetto Gabrielli, come sottolinea una nota della Prefettura, ha nominato Russo “accogliendo analoga richiesta formulata dal Presidente dell’Anac”, d’intesa con il Ministero della Salute, e “limitatamente alla completa esecuzione dell’accordo che regola la prestazione di servizi sanitari per conto e a carico del Servizio Sanitario Nazionale”.

Il nome di Massimo Russo, magistrato di sorveglianza presso il tribunale di sorveglianza di Napoli, collaboratore a tempo parziale della commissione parlamentare antimafia, e’ stato proposto dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin e nominato dal prefetto di Roma Franco Gabrielli. Russo, 54 anni, gia’ magistrato della direzione distrettuale antimafia di Palermo, e Vice Capo Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi del Ministero della Giustizia a Roma, ha maturato una grande esperienza nel settore della sanita’. Dal maggio del 2008 al novembre del 2012 ha svolto il ruolo di assessore della Regione Siciliana, conseguendo importanti risultati in termini di contenimento della spesa e riequilibrio di bilancio della sanita’ regionale.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 03/12/2015 6:04

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *