Salute, la televisione aiuta l’obesità dei bimbi

Secondo uno studio sarebbe la televisione che, insieme alle abitudini alimentari sbagliate, aiuterebbe l’obesità dei bimbi. L’ International Journal of Obesity, dopo aver condotto una ricerca su un campione di 4mila bimbi olandesi, ha asserito che la televisione aiuta l’obesità. Infatti, in base allo studio, i bambini tra i 4 e gli 8 anni che guardano più di un’ora e mezza di televisione al giorno avrebbero il 75 % in più di probabilità di diventare obesi rispetto ai loro coetanei che la guardano per meno di un’ora al dì.

Inoltre, la presenza della colpevole televisione all’interno della camera dei bimbi sarebbe maggiormente pericolosa per una loro probabile obesità.

Il problema dell’obesità tra i bimbi italiani sarebbe da monitorare, in quanto i nostri bambini appunto sarebbero tra i più grassi d’ Europa e l’obesità stessa è diventata una questione di salute pubblica da combattere , come ha asserito Alberto G. Ugazio, ex presidente della Società Italiana di Pediatria.

La prevenzione, dunque, sarebbe fondamentale dai 0 ai 4 anni, ovvero in età prescolare.

Allora a tutte le mamme si consiglia di tenere queste accortezze nei confronti dei figli: niente televisione prima dei due anni, non più di un’ora e mezza al giorno di tv dopo quell’età, mai “scatola magica” prima di andare a dormire, mai televisione in cameretta e mai mangiare davanti ad essa.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Naomi Polidoro il 27/10/2016 19:30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *