Scatti di nudo a minorenni: 11 anni al fotografo

Undici anni e mezzo di reclusione, 50mila euro di multa e risarcimento alle tre persone offese con una provvisionale di 9mila euro: è la condanna che il gup Monica Ciancio ha inflitto, al termine del giudizio con rito abbreviato, al 52enne Furio Fusco, fotografo e titolare di un’agenzia per modelle in piazza Bologna, a Roma. Fusco, arrestato nel luglio dello scorso anno, era accusato di adescamento di ragazze minorenni, prostituzione minorile e possesso di materiale pornografico.

Promettendo un futuro nel mondo della moda e della televisione – come dimostrato dal materiale sequestrato e dalle dichiarazioni delle ragazze che al processo si sono costituite parte civile raccontando di aver subito atti sessuali (palpeggiamenti) contro la propria volontà durante le sedute fotografiche – l’uomo avvicinava le giovani, alcune anche di età inferiore ai 14 anni, convincendole a farsi fotografare nude o in pose osé.

Il giudice ha disposto la confisca e la distruzione di tutto il materiale fotografico e, per la prima volta in Italia, anche di quello in possesso dei difensori, come sollecitato dalla procura. Non solo, ma le macchine fotografiche e le apparecchiature di cui si serviva Fusco per il suo lavoro saranno destinate alla quarta sezione del Nucleo Investigativo dei carabinieri che hanno svolto le indagini. Su Fusco, infine, grava la revoca dell’autorizzazione ad esercitare e gestire l’attività di fotografo.

Il procuratore aggiunto Maria Monteleone e il pm Cristina Macchiusi, che avevano chiesto per l’imputato una condanna a 16 anni e 4 mesi di carcere, avrebbero voluto anche la confisca di due suoi appartamenti. Ma il giudice non è stato dello stesso avviso.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 18/09/2015 6:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *