“Sono allergica al Wi-Fi”: e ottiene 800 euro al mese di pensione di invalidità

Una donna che sostiene di essere “allergica al Wi-Fi” è riuscita a ottenere una pensione di invalidità. Succede in Francia, dove il caso sta facendo molto rumore, come raccontano giornali di tutta Europa tra cui il Telegraph.

Così, ed è una svolta storica, l’elettrosensibilità è riconosciuta come causa di disabilità grave. Stiamo parlando dell’ipersensibilità alle onde elettromagnetiche, tema complesso per una società in cui il Wi-Fi è ormai ovunque.

Una sentenza della Corte di Tolosa, in Francia, ha riconosciuto a Marine Richard un’invalidità dell’85% e un indennizzo di circa 800 euro al mese. La donna da anni è costretta, a causa dei suoi problemi di salute, a vivere in montagna, in un vecchio fienile, senza elettricità e potendo usare solo l’acqua di una sorgente.

Come nota il sito west-info.eu l’elettrosensibilità non è ufficialmente riconosciuta in Francia come malattia ed è oggetto di polemiche tra gli esperti. Il Wi-Fi in alcuni soggetti provocherebbe mal di testa, formicolii, e tanti altri problemi transitori.

L’avvocato di Marine Richard esulta: “E’ una sentenza storica, per migliaia di persone che vedono finalmente riconosciuti i loro problemi”.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 05/09/2015 11:02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *