“Stuprata a Rimini”. È la terza in tre giorni

Ha solo 19 anni ed è tedesca, Alla giovane che sarebbe stata stuprata nei giorni scorsi sulla spiaggia di Rimini. Il condizionale per ora è d’obbligo dato che la ragazza non ha fornito molti elementi sull’accaduto. Qualora la violenza sessuale riferita fosse confermata, si tratterebbe del terzo episodio consumato nel giro di pochi giorni nel capoluogo della Riviera romagnola.

IN QUEST’ULTIMO caso, gli accertamenti medici hanno riscontrato lesioni agli organi genitali compatibili con una violenza Inoltre, dalle analisi del sangue, è risultato un tasso alcolemico superiore al 2% (il limite per guidare è 0,5%). Forse per questo i ricordi della 19enne sono ancora confusi e ieri pomeriggio, sentita in ospedale dai carabinieri, ha detto di non ricordare ancora nulla. Non ha fornito indicazioni sul presunto aggressore e non ha sporto denuncia.

La ragazza è stata trovata ieri all’alba, in stato di semi coscienza, sulla spiaggia di Miramare (Rimini Sud) da un uomo che stava passeggiando. spassante ha subito chiamato i carabinieri che sono arrivati insieme ai medici del 118 per i soccorsi. Solo nei prossimi giorni gli investigatori perverranno una ricostruzione puntuale della vicenda.

L’episodio segue i due accaduti pochi giorni fa, sempre sulla spiaggia di Rimini. Nella notte di Ferragosto, una20en-ne di Milano è stata violentata, sempre a Miramare. Lagiova-neerascesain spiaggiaper cercare gli amici con i quali aveva partecipato a una festa ma qui è stata avvicinata dallo stupratore. L’uomo è poi riusciuto a scappare perché le grida della 20enne avevano attirato dei passanti. Lagiovane hafomito la descrizione dell’uomo. Afferma si tratti di un ragazzo di colore con le treccine. Quel

profilo è attualmente ricercato dalla polizia.

NELLA STESSA NOTTE, una 24enne riminese è stata aggredita sulla battigia all’altezza del bagno 63 (dove si stava svolgendo una festa) da un marocchino 39enne (poi arrestato dalla polizia). In questo caso si tratta di una tentata violenza: laragazzainfatti è riuscitaa divincolarsi e a fuggire. Hapoi dato l’allarme, una volante è così intervenuta e ha intercettato l’uomo poco distante dalla zona dove era avvenuta la tentata violenza

La questura di Rimini ha annunciato di aver costituito una task force antistupri: agenti in borghese e in divisa di pattuglia sulla spiaggia almeno fino alla  fine del mese.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 20/08/2015 5:36

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *