Treviso, si conoscono in chat, lui la stupra al primo appuntamento

Dopo la violenza, l’uomo ha riaccompagnata a casa in macchina. La donna, pur sotto shock, è riuscita a prendere il numero di targa e a denunciare tutto ai carabinieri. Ora l’aggressore sarà processato per violenza sessuale.

TREVISO – Si erano conosciuti in chat e dopo una serie di messaggi avevano deciso di vedersi. È iniziato così l’incubo per una 60enne del Montebellunese. Quando i due si sono incontrati al primo appuntamento, lui l’ha portata in un luogo appartato, l’ha spogliata e poi l’ha violentata. L’uomo, un 40enne, l’ha poi riaccompagnata a casa in auto, fermandosi però prima in un bar per comprare un “gratta e vinci”, con il quale ha vinto persino 200 euro.

Una volta tornata a casa, la donna ha chiamato subito i carabinieri. Pur sotto shock per la violenza, la 60enne aveva avuto la prontezza di spirito di prendere il numero di targa del suo aggressore ed era stata in grado di descriverlo ai militari. I fatti risalgono alla scorsa primavera e alla fine i carabinieri, dopo mesi di indagini, sono riusciti a risalire all’identità dell’uomo.

Ora il 40enne sarà processato per violenza sessuale e la donna, assistita dall’avvocato Andrea Zambon, si costituirà parte civile nel processo chiedendo il risarcimento del danno.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 16/07/2015 8:35

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *