Video shock dall’Ungheria, la polizia lancia cibo ai migranti: “Trattati come animali”

La denuncia arriva da parte di una volontaria austriaca: i profughi sono ammassati in un recinto nel campo di accoglienza di Roszke

Dopo il video della reporter ungherese che prende a calci i migranti, sul Web spunta un altro filmato shock che rilancia le accuse nei confronti di Budapest. Questa volta le immagini mostrano agenti di polizia che lanciano panini a decine di profughi ammassati in un recinto. La scena è stata ripresa da una donna austriaca, Michaela Spritzendorfer, volontaria per conto di un’organizzazione cattolica.

“I migranti sono trattati come animali” ha denunciato la donna, alla quale ha fatto eco il direttore di Human Rights Watch (Hrw): “Come mucche in un recinto”.

Il portavoce del governo ungherese, Zoltan Kovacs, ha affermato che nel filmato viene mostrato un centro in cui le persone “nel migliore dei casi” trascorrono soltanto poche ore, fino a un massimo di due giorni, come previsto da una procedura prevista dall’Unione Europea.

VIDEO

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 11/09/2015 20:46

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *