Violentata in discoteca A Castelfranco Veneto, insulti su Facebook: “Sei una falsa”

Venerdì mattina i carabinieri si sono presentati alla sua abitazione per notificargli la decisione del gip: arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Il suo nome, come riporta il Corriere del Veneto, è Filippo Roncato, rampollo padovano. Il mese scorso ha compiuto vent’anni e su di lui pesa un’accusa pesantissima: aver violentato una ragazzina di 15 anni nel corso di una festa alla Baita del Lago.

L’avrebbe trascinata in una zona isolata del locale, dove l’avrebbe prima baciata. Davanti al suo rifiuto con la forza avrebbe preteso e ottenuto un rapporto sessuale completo. Questo in base alle prime ricostruzioni degli inquirenti e la dichiarazione della giovane. L’episodio al momento è oggetto di indagine da parte della Procura di Treviso. Il nome di Filippo Roncato sarebbe l’unico iscritto nel registro degli indagati per il momento.

Il giovane, di Loreggia è molto noto soprattutto nell’ambiente delle discoteche: è un pierre e lavora per locali di Jesolo e dell’alta padovana. Pochi giorni fa sul suo Facebook scriveva: “Il mondo è fatto di persone che per farti male son disposte a tuto. La mia coscienza è pulita e so che prima o poi la verità verrà fuori”.

FacebookTwitterGoogle+
Scritto da Magazine Donna il 16/09/2015 18:53

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *