Aiuti per le Mamme 2013- In arrivo un Assegno Statale

8226
aiuti-per-le-mamme-2013

Aiuti per le Mamme 2013- Dallo Stato e dai Comuni un’aiuto concreto per le future e le neomamme 2013.


Per tutte le Mamme del 2013 lo Stato prevede un assegno di Maternità per sostenere il nuovo nato o il bimbo adottato.

Requisiti per richiedere gli Aiuti Mamme 2013:

L’iniziativa si rivolge a tutti i genitori (uomo e donna) affidatari, preadottivi, adottanti o naturali di bimbi adottati o nati nel 2013, residenti in Italia e aventi la Cittadinanza Italiana o di un altro Stato Membro dell’Unione, per gli extracomunitari è necessario avere il permesso di Soggiorno valido.

A chi si Rivolgono gli Aiuti per le Mamme 2013?

Le mamme lavoratrici: purchè abbiano almeno 3 mesi di contributi maternità nei mesi precedenti al parto o all’arrivo del bambino adottato in casa.

Le mamme non lavoratrici deve aver lavorato in maniera continuativa per almeno 3 mesi tra i 9 mesi precedenti la data del parto o dell’arrivo del bimbo adottato in casa.

Le mamme che hanno perso il lavoro mentre erano incinte, volontariamente o no, devono avere avuto almeno 3 mesi di contribuzione nel periodo compreso tra i 18 e i 9 mesi precedenti al parto o all’adozione.

La domanda e l’Assegno pagato dall’Inps

Gli Aiuti per le Mamme 2013 verranno erogati per un totale di  2059,43 euro, previa domanda da presentare compilando il modello SR28 e consegnandolo presso la sede dell’Inps entro il compimento dei 6 mesi di vita del neonato o entro 6 mesi dall’arrivo in casa del bimbo adottato.
Anche i padri possono richiedere gli Aiuti se rientrano in uno dei seguenti casi:

– Se il padre è affidatario esclusivo o preadottivo o adottante del bambino, in caso di assenza, abbandono, morte della madre o decisione del giudice

– Se la donna madre/affidataria era cittadina italiana, comunitaria o aveva il permesso di soggiorno

– Se il bambino è stato riconosciuto e figura nello stato di famiglia dove è presente il padre

– Se la donna madre/affidataria non aveva usufruito dell’assegno

Scopri anche: Il Congedo per Paternità

Chi ha già ottenuto gli Aiuti per le Mamme 2013 dai Comuni non può richiedere il sussidio dell’Inps.

L’assegno di Maternità dei Comuni per le Mamme 2013 si rivolge a tutte le cittadine italiane e comunitarie e a coloro che hanno il permesso di soggiorno, i requisiti reddituali sono stabiliti dal comune secondo i modelle ISEE di riferimento dell’anno precedente, l’assegno ha un valore di 1672,65 euro distribuiti in parti uguali per cinque mesi.

Scopri anche: Come diventare bravi Genitori grazie ai consigli della Psicologa

LEGGI L’INTEGRAZIONE: QUI PUOI TROVARE GLI ASSEGNI PER TUTTE LE MAMME, ANCHE PER LE CASALINGHE

Condividi