Albano e Romina, c’è un ostacolo segreto sulla loro felicità

990

Cellino San Marco, marzo Sanremo sono apparsi uniti e sorridenti come quando, negli anni Ottanta, le loro hit erano le più canticchiate dalla gente. Al Bano e Romina Power ce la stanno mettendo tutta per ridare al pubblico la sensazione che quella coppia, in fondo, non si sia mai separata veramente.I loro sguardi d’intesa fanno ancora sognare. Timidi e impacciati come due adolescenti alla prima cotta che non hanno ancora il coraggio di dichiararsi. Ci ha provato Carlo Conti a fare un po’ di chiarezza sul palco dell’Ariston, ma alla richiesta del presentatore di darsi un bacio, i due hanno mostrato una certa ritrosia. «Ho un senso del pudore eccezionale e ogni volta che davo un bacio nasceva un figlio», ha tentato di smarcarsi Al Bano, prima di avvicinarsi goffo e imbarazzato per la gioia di chi non attendeva altro.Albano-e-Romina-mosca-

Una scenetta divertente che però non ha risolto il mistero j che ruota attorno al loro riavvicinamento. Molto più efficaci sono state semmai le dichiarazioni del cantante fatte a margine della kermesse. «Tutti parlano di ritorno, ma in realtà io e Romina non ci siamo mai lasciati», ha ammesso Carrisi dall’alto della sua saggezza dal sapore contadino. Eppure c’è ancora un ultimo ostacolo da superare, prima di poter davvero parlare di riconciliazione definitiva e lasciare spazio al sogno dei fan di rivederli innamorati come i bei tempi. Certo Al Bano e Romina hanno ritrovato l’antico feeling sul palcoscenico e continuano oggi a riempire i teatri di tutto il mondo con la loro reunion artistica.

Per loro è una ferita ancora aperta

A dividerli c’è ancora un dolore profondo che dura da più di vent’anni e che è stato forse il vero motivo della separazione della coppia: la scomparsa misteriosa della loro figlia maggiore Ylenia, della quale si sono perse le tracce a New Orleans il 31 dicembre del 1993. Al Bano, dopo averla cercata a lungo, si è arreso all’idea di non rivederla più. «Il tempo ha dato la più drastica delle risposte e vorrei che su questo argomento scendesse un dorato silenzio», ha confessato il cantante durante un’accorata intervista televisiva. Nel novembre del 2012 lui stesso ha presentato istanza al tribunale di Brindisi per chiedere la dichiarazione della presunta morte della ragazza nella speranza che mettere la parola “fine” in calce a un documento lo aiutasse a ritrovare la pace perduta. Nonostante la corte si sia recentemente pronunciata, sancendo la volontà di papà Al Bano, nel cuore di mamma Romina continua ad aleggiare la speranza di poter rincontrare, prima o poi, la dolce Ylenia. Lei, al contrario dell’ex marito, non ha mai creduto che la giovane vista gettarsi nel fiume Mississippi dal guardiano dell’Acquario di New Orleans fosse la sua primogenita. «Mia figlia è viva, lo so. Ovunque si trovi non se la cava male, noi donne sappiamo sopportare molto», ha detto la Power, all’indomani della dichiarazione di morte presunta del tribunale, emessa tre mesi fa.

In questi anni Romina non si è mai fermata. È stata ospite di programmi dedicati alle persone scomparse, ha fatto appelli e ricostruzioni della vicenda, cercando di tenere ancora accesa la luce sulla scomparsa della figlia. E ciclicamente qualche giornale prova a rilanciare la notizia, finora sempre priva di fondamento, che Ylenia possa essere viva in qualche angolo di mondo. Nel giugno del 2011 era continua da pag. 15 stata diffusa da un settimanale tedesco l’indiscrezione secondo cui la ragazza, che oggi a-vrebbe 44 anni, si potesse trovare in un convento greco ortodosso di Phoenix, in Arizona. «Solo squallide speculazioni», ha subito detto Al Bano, stanco di vedere il nome della figlia sbattuto sulle copertine dei giornali.

Ma Romina è ancora di tutt’altra opinione. Ed è proprio questo distacco netto su un tema così importante, che potrebbe infrangere il sogno di rivedere i due ex di nuovo insieme come ai bei tempi. Il dolore per una perdita allontana

«In una coppia che si trova ad affrontare un dolore tanto grande, in genere si sviluppano due tendenze», spiega lo psichiatra Alessandro Meluz-zi. «C’è una prima fase in cui ci si allontana, in quanto la disperazione come tutti i grandi stress tende a separare; ma c’è anche una seconda fase che unisce, visto che un uomo e una donna che perdono una figlia rimangono comunque legati dall’esperienza di essere stati genitori insieme. Nel loro caso mi pare che Romina abbia un pensiero di tipo magico-mistico. Frequenta l’India e ha a-spetti spirituali assai spiccati. Dall’altra parte, in Al Bano, c’è un atteggiamento più razionalista ed empirico. Non dobbiamo dimenticare che la capacità di elaborare il lutto varia da persona a persona».Oggi la Power, quando non è in tour con l’ex marito a cantare Felicità o Nostalgia canaglia, sta vicino a Los Angeles in una fattoria con tanti animali: tre cani, due pesci, quattro pappagalli e tre galline, di cui una di razza Araucana, con le zampe celesti, che fa uova azzurre. Passa le giornate tra meditazione e pittura, pratiche che le hanno donato un nuovo equilibrio interiore e che forse sono anche alla base della ritrovata armonia con Carrisi. Ora sembra pronta a vivere la sua seconda vita. Anche se, prima di gridare al ritorno di fiamma con Al Bano, c’è ancora da superare un ultimo ostacolo. Ed è il più grande di tutti.

Condividi