Anaorgasmia, Non avere Orgasmo è sintomo di disagio psicologico

3251

Non riuscire ad avere un Orgasmo potrebbe essere sintomo di un disagio psicologico spesso ignorato dalle Donne.
L’Anorgasmia, è questo il nome scientifico dell’incapacità da parte delle donne di raggiungere l’orgasmo, rappresenta una disfunzione sessuale femminile che fino a pochi anni fa non ha suscitato particolare attenzione data la poca importanza o quasi assenza d’interesse nei confronti del piacere sessuale femminile. Basti pensare come, all’interno di una cultura focalizzata sull’uomo, e quindi sul suo piacere, la donna ideale dovesse rispettare i canoni di purezza e asessualità tale per cui la sua attività sessuale poteva legarsi solo alla stimolazione del piacere del marito e/o al fine di procreare. Fortunatamente cambiamenti culturali, storici e sociali, come ad esempio la rivoluzione sessuale, hanno permesso di porre maggiormente l’attenzione  alla donna inquadrandola non più come una figura sessualmente passiva, che fa il suo “dovere” in qualità di “portatrice del dono della vita”, ma piuttosto come un figura sessuata che ha il diritto di condividere con l’uomo l’esperienza del piacere che accompagna un rapporto sessuale maturo.

Dopo una normale fase di eccitazione sessuale, tramite masturbazione (anorgasmia masturbatoria) o durante un coito (anorgasmia coitale) le donne possono non avere orgasmo per diversi motivi:

-l’assenza di orgasmo può dipendere da disfunzioni organiche (ad es.: aderenze clitoridee, cappuccio del clitoride stretto, rilassamento del muscolo pubococcigeo, fibrosi affezione del sistema neurologico inferiore, sclerosi amiotrofica laterale , malnutrizione e deficienza vitaminica, siringomielia, spina bifida),

fattori psicologici, sociali, culturali, relazionali trattabili in psicoterapia. A tal riguardo le donne che soffrono di qualsiasi disfunzione sessuale, tra cui anorgasmia, dovrebbero inizialmente rivolgersi ad un ginecologo con l’obiettivo di indagare l’esistenza eventuale di cause organiche che impediscono il raggiungimento del piacere sessuale prima di intraprendere un breve percorso di psicoterapia al fine di individuare, rielaborare e quindi risolvere i fattori psicologici sottostanti l’assenza di orgasmo.

Di fronte alla presa di coscienza dell’incapacità di avere orgasmo è necessario rivolgersi ad uno psicologo che possa aiutarvi a superare il problema.

Leggi l’Anorgasmia e il disagio psicologico.

 

 

Condividi