Apple, niente più password arriva il riconoscimento facciale

350

Novità da Apple che ha depositato un brevetto per consentire l’accesso a periferiche come iPhone, iPad, Mac e ogni altro device dell’intera produzione firmata Apple,  attraverso il riconoscimento facciale. Forse è un addio alle vecchie password o al riconoscimento dell’impronta digitale, rimpiazzati dall’accesso basato sul riconoscimento del volto.   Il  brevetto è stato depositato presso l’USPTO, che sarebbe l’ente Americano che si interessa dello sviluppo della materia, e riporta il numero 20110317872 con  il titolo “Low Threshold Face Recognition“; e nel testo dell’introduzione alla tecnologia si legge:

“Metodi, sistemi, e apparati, inclusi programmi per computer salvati su uno storage, tali da ridurre l’impatto delle condizioni della luce e della distorsione biometrica nel rendere efficace un riconoscimento facciale che utilizzi basse risorse di calcolo”.

Apple-arriva-il-riconoscimento-facciale-per-sblocco-iPhone

La descrizione del brevetto e le funzioni progettate sono poi illustrate in una guida tecnica molto specifica; ecco il testo ufficiale: ” I metodi includono l’elaborazione di un’immagine del volto di un utente catturata nel tentativo di accedere ad una risorsa e confrontata con un sottoinsieme dell’immagine della faccia in un modello di riferimento. Il modello di riferimento corrisponde ad una porzione ad alta definizione del volto umano”.

Il riconoscimento facciale dovrebbe, in base ai presupposti del prototipo, snellire le modalità di accesso a tutti i propri dispositivi; ovviando ad esempio a una scarsità di luce o a condizioni avverse al riconoscimento di altro tipo, come l’immissione della password o il riconoscimento dell’impronta digitale: il riconoscimento del volto pare di certo più immediato e semplice da attuare anche con una sola mano e in condizioni di scomodità.

Condividi