Approda in aula in divorzio breve e novità per il divorzio immediato

355

Nella giornata di ieri è stato valutato dal Senato il disegno di legge sul divorzio breve e si tratta di una valutazione piuttosto importante soprattutto dopo l’entrata in vigore delle norme di quello che è stato definito il decreto giustizia sulla separazione e divorzi facile.

Molto probabilmente il divorzio breve verrà votato giovedì mattina e possiamo dire a gran voce che si tratta di una novità importante perchè accorcia i tempi della separazione, ovvero da tre anni attuali a dodici mesi soltanto in caso di giudiziale, e a sei mesi quando la separazione è consensuale.Ma quali sono sostanzialmente le novità presentate dal nuovo disegno di legge sottoposto alla votazione del Senato? Cominciamo col dire che verrà introdotto il divorzio immediato, ovvero una modifica la quale prevede che la fine dell’unione tra i coniugi potrà essere richiesta soltanto con ricorso congiunto davanti al Giudice competente.

Approda in aula in divorzio breve e novità per il divorzio immediato

La fase della separazione potrà essere saltata soltanto da quelle coppie che risulteranno essere senza figli minorenni,maggiorenni con handicap gravi o sotto i 26 anni. Introdotto anche il divorzio breve, che rappresenta sostanzialmente la novità più importante, ovvero basteranno 12 mesi per arrivare al divorzio, che diventano anche sei nel caso si parli di accordo consensuale.Tale testo è stato comunque oggetto di modifiche tecniche a Palazzo Madama e dunque non diventerà subito legge perchè sarà necessaria una terza lettura. Molti senatori, circa una ventina non sono favorevoli a tale disegno di legge tanto da aver anche presentato un emendamento soppressivo; contrari anche gli esponenti della Lega Nord mentre Forza Italia sarebbe titubante sul punto. Favorevole invece Sel ed il M5S si è dichiarato favorevole al divorzio breve.

Condividi