Arte in bottiglia i primi cento anni della Coca Cola a Expo

262

Una bibita che tutto il mondo conosce, un gusto che ha stregato tutto il pianeta e anni e anni di successo; mentre il famoso ingrediente segreto è rimasto tale nel corso dei decenni; ma la Coca Cola non è famosa solo per il suo gusto particolare ma anche per le iconiche campagne pubblicitarie e la sua leggendaria bottiglia che compie cento anni.
Il suo compleanno Coca Cola lo celebra con una mostra, “L’arte in bottiglia”, dedicata alle opere che hanno come soggetto l’iconico contenitore in vetro della bevanda. La rassegna è stata allestita all’interno del padiglione che la multinazionale di Atlanta ha realizzato all’interno dell’Expo 2015.

Ted Ryan, direttore heritage communications di Coca-Cola ha detto: “E’ interessante il fatto che la bottiglia di Coca è una delle forme più conosciute al mondo: la bottiglia, il logo, il colore rosso; gli artisti hanno iniziato presto a includerla nelle loro opere, come Salvador Dalì nel 1943″.Si arriva fino ai giorni nostri, con le opere dell’italiano Luigi Bona, ma il pezzo forte è quello del padre della Pop Art. il  maestro è Andy Wharol e una delle opere più iconiche che abbiamo qui è la copertina per l’album d’esordio dei Velvet Underground. Include una serie di variazioni sul tema, fino alla bottiglia che arriva alle labbra”.

La bottiglia,  il logo, i colori  e anche lo stesso padiglione all’Expo della Coca Cola rappresentano un omaggio all’iconica bottiglia, tanto che la si ritrova nelle pareti esterne del lato sud del padiglione sotto forma di vele che ne riproducono la silhouette, mentre all’interno 840 bottiglie in vetro sabbiato compongono un suggestivo lampadario a led.

Condividi