Asma e allergie, nelle nostre case alta concentrazione di NO2

201

In queste ultime ore dall’Istituto di Biomedicina ed Immunologia monecolare del CNR, ci arrivano delle notizie allarmenti, riguradanti il livello di alterazione del biossido di azoto presente tra le mure domestiche, la soglia limite si aggira in un margine di 40 microgrammi/ metro cubo.

L’indagini condotte a Palermo, presso alcune case, della nota città, ci mettono in guardia, facendo allarmare il Ministero della Salute, propio dove una famiglia deve essere e sentirsi protetta non lo è, anche si fino ad oggi si credeva il contrario, che il pericolo di smog si trovasse solo ed esclusivamente all’esterno, ma purtrippo le ricerche svolte dell’istituto ci dicono il contrario.allergie_filtro_naso

Questa situazione attuale ci allarma soprattutto facendoci mettere in guardia sulla situazione della salute dei più piccoli e degli adolescenti, che come sappiamo hanno un’apparato respiratorio più delicato rispetto ad un adulto. Il consiglio datoci, dagli esperti, e di tenere sotto controllo i livelli di NO2 presenti nelle snostre abitazioni, scegliondo dei momenti in cui c’è meno cricolazione di smog in strada, quindi meno inquinamento, lasciando aperte porte e finestre per purificare l’ambiente dove si vive, con un circolo d’aria più pulita è possibile alleggerire la presenza di biossido di azoto e quindi asma e allergie possono scomparire quasi del tutto.

Condividi