Assaltano un Tir sulla tangenziale di Bari, ma vengono arrestati dai Carabinieri

606

I Carabinieri hanno arrestato in flagranza cinque pregiudicati, quattro baresi e un palermitano, accusati di avere assaltato armati e con due auto un tir carico di prodotti alimentari sulla tangenziale di Bari. La rapina è stata sventata grazie alla prontezza dell’autista del camion, che ha speronato una delle auto della banda mettendo in fuga i rapinatori che però sono stati bloccati dai carabinieri.

I cinque, Giovanni Damiani di 33 anni, Fabio Ponarisa di 38, Antonio Frappampina di 33 e Francesco Partipilo di 54, baresi, e il palermitano Vincenzo Dispenza di 42 anni, sono accusati, in concorso, di tentata rapina aggravata, detenzione abusiva di armi, installazione di apparecchiature atte a intercettare o impedire comunicazioni e ricettazione.

I carabinieri hanno sequestrato il kit di cui la banda era dotata: ricetrasmittenti, disturbatore di frequenze (jammer), chiodi a tre punte (da usare contro le forze dell’ordine in caso di fuga), pistola, guanti e passamontagna. La banda avevano programmato nei dettagli l’assalto ai danni del tir in uscita da una ditta lungo la tangenziale di Bari. Aveva forzato un cancello di una proprietà e si era appostata nei pressi dell’uscita del deposito dove l’autoarticolato aveva caricato la merce.

I carabinieri, durante un servizio di controllo, hanno notato una Panda appostata e hanno chiamato i rinforzi. Mentre il tir usciva dal deposito, una seconda auto (risultata rubata) ha tagliato la strada al mezzo per bloccarlo ma l’autista ha speronato la vettura riuscendo a sfuggire. Dopo un lungo inseguimento delle due vetture in fuga, i rapinatori sono stati arrestati dai carabinieri.

Condividi