Benedetto XVI si dimetterà

633

Benedetto XVI ha dato le dimissioni: pochi giorni e non sarà più Pontefice

benedetto XVIAd Annunciarlo è stato il Papa stesso e la notizie è stata confermata dalla Stampa Vaticana, Benedetto XVI si dimette per il Bene della Chiesa e dichiara:

“Le mie forze non sono più adatte per guidare la Chiesa”.

Benedetto XVI condurrà il suo mandato fino al 28 Febbraio di quest’anno e aggiunge di essere

 “Ben consapevole della gravità di questo atto con piena libertà, dichiaro di rinunciare al ministero di Vescovo di Roma”

Era accaduto anche a Papa Celestino V che si ritirò a vita privata tra le montagne e visse da eremita ritirandosi in preghiera fino alla morte, un evento rarissimo nella Storia della Chiesa e fu definito da Dante come “Colui che fece per Viltade il Gran Riufiuto”.

Dopo un periodo di lavoro piuttosto intenso e a seguito delle numerose tensioni interne Benedetto XVI spiega che:

Nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede per governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo è necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell’animo

Papa Ratzinger è stato investito della carica di Pontefice il 19 aprile 2005, il suo pontificato è stato il 265mo della storia, successore di Papa Giovanni Paolo II, sin dagli inizi del suo mandato aveva dovuto fare i conti con un predecessore carismatico, amato dai giovani e da tutte le culture cristiane e non.

Già nel 2011 si vociferava riguardo una possibile dimissione e come dichiarato qualche anno fa:

“Quando un Papa giunge alla chiara consapevolezza di non essere più in grado fisicamente, mentalmente e spiritualmente di svolgere l’incarico affidatogliallora ha il diritto e in talune circostanze anche il dovere di dimettersi

 

Condividi