Bergamo: dà fuoco alla direttrice della Banca per rapina

274

Incredibile episodio avvenuto a Ciserano nella bergamasca dove nel pomeriggio la direttrice di una banca:  Cinzia Premoli, 55 anni, è stata aggredita e quasi bruciata viva da un rapinatore che dopo averle dato dei pugni al viso e averle intimato di aprire la banca, al rifiuto della donna le ha versato addosso della benzina dandole fuoco.

La poveretta è stata subito soccorsa e trasferita nel centro grandi ustionati dall’ospedale Papa Giovanni XXIII dove si trova ricoverata.  le ustioni riportate sono notevoli, soprattutto al volto, il malvivente aveva atteso la signora per l’apertura pomeridiana della banca, evidentemente aveva studiato le abitudini della direttrice.

In quel momento si è sentito anche uno scoppio, che ha divelto una portiera dell’auto della donna, una Polo; poi anche l’aggressore è stato visto correre via con i pantaloni avvolti dalle fiamme. Il malvivente è un ragazzo 20 e i 30 anni, mai visto prima in paese, lo hanno dichiarato i testimoni che hanno soccorso la donna pochi istanti dopo l’accaduto; che è poi stata ricoverata in ospedale a Bergamo con ustioni di terzo grado, ma non in pericolo di vita.

Le forze dell’ordine stanno indagando in merito all’episodio in quanto nonostante il comportamento del malvivente non ci sono prove che fosse una semplice rapina, o altre motivazioni. L’uso dell’acido e del fuoco nelle aggressioni sta diventando ricorrente in modo quasi seriale, i delinquenti si passano le metodologie per far del male alle persone.

Condividi