Berlusconi Forza Italia, l’ex Premier torna sui suoi Passi

776

Berlusconi Forza Italia, l’ex Premier rifonderà il partito?

Berlusconi Forza Italia di nuovo in campo con lui come leader, per Alfano è un duro colpo, ne sono state dette di tutti i colori, finanche al ritorno a Forza Italia vista come una piccola Repubblica di Salò, un’ultima spiaggia per l’ex Premier? (In fondo alla pagina l’esito della votazione)


In ogni modo questa decisione avrebbe il suo perché, se oggi si dovessero trovare tutti d’accordo durante la riunione indetta nell’Ufficio di Presidenza, un motivo potrebbe essere il “tradimento” di Alfano, che tra le altre cose si sarebbe accordato con Letta per la Fiducia alla camera di qualche settimana fa.
Ma questa mossa di Berlusconi cosa significa? Sicuramente un distacco farebbe capire ai suoi avversari e ai traditori che della carne al fuoco può essere gettata ancora, che c’è ancora qualche possibilità per Berlusconi, che con Forza Italia tornerebbe ad essere il capo indiscusso del partito.

Dopo qualche giorno di titubanza entro oggi ci sarà il verdetto, Fitto, si legge sul Corriere sembrerebbe aver detto di Non cedere, non questa volta, perché poi la guerra l’avrebbero fatta loro, per salvarlo, insomma non è il caso di passare tutto nelle mani di Alfano. Non ancora per lo meno.

Voto e Verdetto: Saranno 24 le persone che oggi potranno votare e tra loro ci sono molti nomi noti che già avevano militato nelle file dell’Originario Pdl, Carfagna, Fitto, Gelmini, Scajola, Brunetta ed altri Alfano compreso, esclusi invece Schifani, Giovanardi, Formigoni.
Berlusconi si sarebbe sentito “solo” durante tutto l’iter giudiziario, (e ci si mette anche la ex moglie che vuole più soldi per il mantenimento) ma nel frattempo si dice pronto a Tutto, perché chi comanda è ancora lui.

Alfano cosa farà?– Di sicuro è in bilico, andare con Cicchitto e Lorenzin e costruire un partito tendenzialmente centrista dove potrebbe essere compreso pure Casini o sfruttare la decadenza per diventare un pezzo grosso, oppure restare con Berlusconi.
In ogni caso è una sconfitta per tutti, conclude Alfano.

L’esito finale: Ritorno a Forza Italia e sospensione delle Attività del Pdl. Questo l’esito della riunione a cui Alfano Non ha voluto partecipare. Berlusconi avrà il pieno potere politico e giuridico nella gestione dei suoi seguaci e potrà delegare liberamente terzi.

Nel documento si legge anche: ”assolutamente inaccettabile la richiesta di estromissione dal Parlamento italiano del leader del centrodestra, sulla base di una sentenza ingiusta e infondata e sulla base di una applicazione retroattiva di una legge penale”.

I ministri del Pdl continueranno a sostenere il governo, fiducioso nei suoi ministri Berlusconi spiega che dovranno “rientrare nell’ambito delle decisioni del partito”

Spetterà a Giancarlo Galan scegliere le nuove leve di Forza Italia. Berlusconi, riferiscono, avrebbe affidato all’ex governatore veneto il compito di fare scouting e trovare nuove leve da inserire nella squadra che farà parte della nuova struttura organizzativa della rinata cosa azzurra.

Leggi anche:
Berlusconi Interdetto potrà restare al Governo

 

Condividi