Berlusconi e le escort: depositate a Bari le trascrizioni delle intercettazioni

272

L’ex premier Silvio Berlusconi e Gianpaolo Tarantini sono i due protagonisti delle conversazioni telefoniche intercettate dalla magistratura che sono state trascritte e depositate ieri dal perito del tribunale di Bari.I documenti sono ora agli atti del processo in corso per favoreggiamento alla prostituzione contro gli imputati Tarantini ed altre sei persone tra cui la tedesca Sabina Beganovic, la soprannominata ‘ape regina’ dei festini di Berlusconi.

Si tratta di ore e ore di conversazioni che equivalgono a centinaia di pagine depositate nell’ambito del processo contro Tarantini incentrato sul via vai di escort nella villa di Arcore di Berlusconi portate dall’imprenditore pugliese.Come afferma in una di queste conversazioni lo stesso Berlusconi, “siamo vecchietti ma di potere” e in quelle centinaia di pagine le chiacchierate sui fatti della politica si mischiano ai commenti sulle escort.berlusconi_tarantini_645

“Stasera ho due bambine, una giornalista e una brasiliana” dice Tarantini che si appresta a portare due ragazze a casa di Silvio.

 Ad animare e rinforzare le ‘cene eleganti’ a casa dell’ex premier c’erano dirigenti Rai e Mediaset, da quanto emerge dalle trascrizioni delle telefonate dove si sente forte e chiaro in viva voce l’ex Cavaliere Berlusconi.

 “Presidente mi scusi se l’ho richiamata… Francesca chiedeva se poteva portare 2 amiche molto carine…” insiste Tarantini in una di queste conversazioni.

“Penso di sì… noi siamo messi così, come uomini… Tu, io, poi Carlo Rossella, Presidente di Medusa… Fabrizio Del Noce, ehhh… direttore di RaiUno e un responsabile di tutta la fiction Rai…” spiega Berlusconi al telefono. “Persone che possono far lavorare chi vogliono… quindi, le ragazze hanno l’idea di essere di fronte a uomini che possono decidere.. del loro destino… L’unico ragazzo sei tu, gli altri sono dei vecchietti…” e Tarantini reagisce ridendo a queste parole di Berlusconi.

“…però hanno molto potere… allora gli dici….”

“Gli dico di sì” conclude Tarantini.

“Io, anch’io non avevo voglia… io c’ho due bambine piccole, che è tanto che non vedo… una fa la giornalista in Rai ehhh… in Mediaset, una napoletana molto dolce… e un’altra bambina di 21 anni brasiliana che mi ha pianto al telefono dicendomi che l’avevo dimenticata e allora la faccio venire… ma insomma, senza peso…”.

Questi stralci fanno parte di alcune delle centinaia di pagine depositate ieri al Tribunale di Bari e messe agli atti del processo in corso.

Condividi