Blitz in Italia: polizia sgomina network terroristico, preparavano attentati al Vaticano

303

Una vasta operazione di polizia ha portato alla luce un network terroristico di matrice islamica affiliato ad Al Qaeda con base operativa in Sardegna.L’organizzazione portata alla luce dalla Polizia aveva base operativa in Sardegna, e praticamente dalle intercettazioni telefoniche è emerso che predicava la lotta armata contro l’Occidente ed stava organizzando degli attentati contro il governo del Pakistan e non solo. Sono state, dunque arrestate in Italia, nella giornata di ieri 10 persone, presunti membri di un’organizzazione con base in Sardegna che sarebbe dunque affiliata ad Al Qaeda, scoperta grazie ad una vasta operazione anti-terrorismo che coinvolto ben 7 provincie.

La polizia nel corso di una conferenza stampa ha dichiarato che sarebbero state emesse in totale 18 misure cautelari; tra gli arrestati ci sarebbero pakistani ed afghani i quali come già anticipato stavano preparando degli attentati nei loro paesi di origine tra i quali anche l’Italia e nello specifico il Vaticano.Il responsabile della Digos di Cagliari, Mario Carta nel corso di un intervento in tv ha dichiarato: “Non c’è la prova, c’è il forte sospetto… Da Sassari si parla di ‘grande jihad’ da fare in Italia, dicono ‘baba’, che è un capo, un leader: può essere il Papa ma non lo è necessariamente”.Dalle intercettazioni, è inoltre, emersa la presenza di un kamikaze in Italia legato alla cellula, autore del possibile attentato al Vaticano. Proprio dalla Santa Sede,una volta appresa la notizia, padre Federico Lombardi ha fatto sapere: “Da quel poco che si dice sembra una ipotesi del 2010 senza seguito. Quindi la cosa non è oggi rilevante e non è motivo di particolari preoccupazioni”. 

Condividi