Bomba alla Maratona di Boston

668

Bomba alla Maratona di Boston- Tre ordigni esplodono durante la maratona di Boston, bilancio: 3 Morti e decine di feriti.


E’ successo ieri, in diretta televisiva, alle ore 15 ora locale, una bomba è esplosa mentre i maratoneti si accingevano all’arrivo. Lo scoppio ha provocato un’onda d’urto che ha investito i corridori, pochi istanti dopo una seconda bomba è esplosa qualche metro più avanti, in strada, provocando un incendio. Prima che la polizia disinnescasse altri ordigni una terza bomba è esplosa nella Biblioteca “John Fitzgerald Kennedy”, tra i morti c’è un bimbo di 8 anni, che con la mamma e la sorella attendeva il padre prossimo al traguardo. Diversi i feriti gravi e gli amputati.

A farne le spese, oltre al bimbo deceduto, sono stati altri 8 bimbi, con traumi più o meno gravi, due di questi, due fratelli hanno subito l’amputazione di una gamba, dal ginocchio in giù.

Le ferite riportate, si legge sul Corriere della Sera, sono state causate da biglie d’acciaio e chiodi, il che equivale a dire che il o i responsabili dell’attentato hanno confezionato a mano ben 8 bombe a frammentazione, create non per uccidere ma per mutilare e ferire, per segnare insomma i malcapitati e il mondo intero.

Ma chi è stato a compiere questo folle gesto?

Nel suo discorso Obama afferma

Daremo una risposta immediata a questa situazione, non sappiamo perché, non abbiamo la situazione chiara però troveremo chi è stato e chi lo ha compiuto tutto questo.

Segnali d’allarme? Fonti esterne fanno sapere che poche ore dopo l’esplosione della prima bomba alla Maratona di Boston, la polizia ha perquisito un appartamento nel quartiere periferico Reviere, lasciando al buio l’intero palazzo.

Lo spazio aereo su Boston è rimasto chiuso per molte ore e l’allerta è forte anche a Washington e a New York.

L’FBI parla di attentato, ancora sconosciuta la matrice.

Pare ci sia già un sospettato e che la polizia sia suo passi, però non si sa nulla di certo, troppe sono le notizie date e smentite. Restiamo in attesa di ulteriori aggiornamenti.
Ecco il Video di una Tv diffuso su Youtube

Condividi