Bonus Pensioni 2013

2733
tuc-tassa-sugli-immobili

Bonus Pensione 2013- Quest’anno pensioni più sostanziose a Dicembre

Bonus Pensioni 2013 di 150 euro, in aggiunta alla tredicesima e alla mensilità ordinaria, sembrerebbe esserci un barlume di speranza per questo Natale, per coloro che hanno delle pensioni minime. Dopo le nuove norme per le pensioni ecco una buona notizia.
Chi ha diritto al Bonus? Il bonus è indirizzato a tutti i pensionati Inps, privati o pubblici, ex lavoratori autonomi o dipendenti, con limiti di reddito.
Si parla di redditi minimi, i beneficiari del Bonus Pensione 2013 sono coloro che,

“in presenza di particolari condizioni reddituali, ai titolari di una o più pensioni il cui importo complessivo non supera l’importo annuo del trattamento minimo del fondo pensioni lavoratori dipendenti maggiorato dell’importo aggiuntivo stesso”

.
Ovvero: i limiti dei redditi sono 9.660,88 euro per un pensionato solo, divorziato o vedovo oppure 19.321,77 euro per una coppia di pensionati coniugati.
Il bonus è di 154,94 euro, possono beneficiarne tutti coloro che oltre a possedere i redditi di cui sopra sono in pensione almeno da gennaio dei quest’anno, per coloro che sono andati in pensione successivamente il bonus si calcolerà in base ai mesi maturati ovvero 12.91 euro per ogni mese.

Non possono beneficiare del Bonus Pensioni 2013, le seguenti categorie:

gli invalidi civili, titolari di assegni sociali, rendite facoltative di vecchiaia, pensione facoltativa o non di vecchiaia e invalidità, pensione di vecchiaia, invalidità o ai superstiti a carico della gestione speciale per il personale degli enti pubblici creditizi, coloro che hanno un assegno straordinario di sostegno al reddito per i dipendenti delle aziende di credito ordinario, assegno straordinario di sostegno al reddito per i dipendenti delle aziende di credito cooperativo, assegno straordinario di sostegno al reddito per i dipendenti delle aziende di credito delle esattorie, indennizzo per attività commerciale, pensione erogate ai dirigenti iscritti all’ex fondo INPDAI

Inoltre non sono beneficiari coloro che hanno:

pensione eliminata, pensione supplementare, pensione detassata per convenzione contro la doppia imposizione, pensione con sostituzione dello Stato o rivalsa degli Enti locali, pensione con pagamento localizzato presso uffici pagatori di Sede (999, E9E, ELI, ELB, MOB, RED, INV, 99V, Z4E, INE, EST, 94Z, 99R), assegno di invalidità scaduto e non rinnovato, pensione ai superstiti con l’intestatario scaduto (Circ. 183 del 18.10.2001), pensioni con importo a dicembre uguale a zero (circ. 119 del 14.12.2005).

come si legge su finanzautile.org

Condividi