Camerino,docente finito agli arresti domiciliari per violenze sessuali su studenti

3062

Scandalo a Camerino dove un docente della Facoltà di Veterinaria dell’Università della città sede di Matelica è finito agli arresti domiciliari su ordine del Gip di Macerata per presunte molestie a sfondo sessuale compiute fra il 2011 ed il 2013 ai danni di sette studenti. Il professore in questione è un docente di 51 anni di Veterinaria arrestato e posto agli arresti domiciliari per violenza sessuale; le violenze contestare sarebbero avvenute all’interno dell‘Ateneo ed in occasione di incontri per esami e colloqui.

Il professore originario della provincia di Ascoli è stato già sospeso dai vertici dell’università e lo stesso; a tal riguardo l’Università ha sottolineato in una nota quanto segue:“Lo scorso 4 novembrel’Ateneo camerte aveva presentato formale esposto alle autorità competenti, in seguito alla segnalazione di uno studente, per richiedere l’accertamento di fatti ed atteggiamenti tenuti dal medesimo docente. L’Università ripone totale fiducia nell’operato delle autorità inquirenti e ribadisce che la tutela degli studenti, della loro serenità e della loro salute è al primo posto, al centro di ogni obiettivo ed attività ed è prioritaria, per questa ragione Unicam ha voluto che si accertasse la veridicità dei fatti segnalati”.

Nello specifico, il docente sarebbe stato denunciato per violenza sessuale da uno studente, denuncia che fece partire le indagini che hanno portato alla luce non solo questa violenza, ma sarebbero coinvolti altri sei ragazzi i quali hanno dovuto subire le attenzioni dell’uomo, attenzioni che si manifestavano con proposte e palpeggiamenti, ma anche attraverso mail, messaggi ed anche registrazioni di incontri. Minacce anche nei confronti degli studenti portate dalla luce da alcune mail; in una, nello specifico il docente avrebbe scritto ad un giovane delle sue vittime che se non fosse andato da lui, avrebbe fatto in modo che la sua carriera universitaria ne subisse le conseguenze.  

Condividi