C’è posta per te. ”È mio figlio, ma mi fa paura. Non sento nulla per lui”. Il ragazzo ritrova suo padre dopo tanti anni, lo vuole solo avere accanto, ma la reazione dell’uomo è choc. Gli chiude la porta in faccia

115

“Ma che padre è? Io sono venuto da lui, nonostante tutto, e mi chiude la porta in faccia?”. Ritorna C’è posta per te e la prima puntata è stata segnata dalla storia di Mario e di suo padre Antonio, sparito dalla vita del figlio quando ancora era piccolo per iniziare una nuova vita con un’altra donna. Con la quale si è costruito una nuova famiglia. Una storia che ha indignato il pubblico. De Filippi ha introdotto in studio Mario e Ilenia, la compagna che sin dall’inizio della loro relazione aveva compreso quanto l’assenza del padre potesse essere stata determinante sulla formazione del suo compagno. Maria De Filippi ha raccontato che suo padre gli mancava e ha iniziato a chiudersi in se stesso, non volendosi mai muovere da Crotone. Ci sono stati contatti con l’uomo, è stata Ilenia, la sua ragazza a cercarlo, a parlare col padre per dirgli che suo figlio aveva bisogno di lui. Invitandolo solo anche a chiamarlo al telefono. Ma lui per tutta risposta ha cambiato numero, per non farsi più rintracciare. (Continua a leggere dopo la foto)

La madre di Mario racconta che la nuova compagna dell’uomo non voleva che avesse rapporti con i figli nati dalla sua precedente relazione. Antonio, il padre, accetta di andare in studio insieme alla compagna Antonella. Anche lei dice la sua: “Non ha voluto avere rapporti con il figlio perché i nostri primi 10 anni sono stati disastrosi. La sua ex moglie ci telefonava continuamente, faceva piazzate. Oggi abbiamo raggiunto un equilibrio”. Dal canto suo, le affermazioni del padre sono choc: ”È mio figlio, ma mi fa paura. Volevo uscire da quella situazione e lui è stato cresciuto in quell’ambiente. Non sento nulla per lui”. (Continua a leggere dopo le foto)

Nonostante gli sproni da parte di Maria De Filippi, Antonio non accetta mediazioni e tentativi di convincimento, mostrandosi lapidario e facendo capire che un riavvicinamento sarebbe complicato soprattutto per l’atteggiamento che la madre assumerebbe. “È la mia vita, l’ho cresciuto. È possibile che, recuperando un rapporto con lui, la mia ex torni a romperci le scatole”. Il figlio Mario non rinuncia, vuole avere suo padre accanto. “Vorrei solo che mi stesse vicino. Sono venuto io da lui, non può dirmi di no. ho un vuoto dentro che solo lui può colmare”. Ma il padre non parla. Ha paura che un riavvicinamento col figlio rovini la sua vita, il suo rapporto. Quindi con la sua compagna abbandona lo studio, lasciando il figlio da solo.

Condividi