Colon Irritabile? evita i cibi con glutine

497

L’associazione italiana gastroenterologi e endoscopi di ospedalieri, con un gruppo di ricercatori si è focalizzata su uno studio che riguarda l’assunzione di glutine, è emerso che un paziente su quattro, smette di assumere pietanze con glutine, guarisce del tutto dalla sindrome del colon irritabile ed da altri disturbi dell’apparato digerente. Questi tipi di patologie, a volte vengono confuse con celiachia perché hanno gli stessi sintomi ma non è così.

I ricercatori per studiare a fondo i vari disturbi che il glutine può recare un paziente,ha messo in atto un esperimento con il quale ha privato di pazienti hanno mangiare sostanze che abbiano glutine per circa tre settimane. Dopo questo tempo, i ricercatori hanno gli introdotto nella dieta di queste persone il glutine e nel 25% di loro sono subito tornati i sintomi.
Gli esperti fanno notare che questi pazienti, per evitare di avere ancora problemi al colon o all’apparato digerente devono seguire la stessa dieta delle persone affette da celiachia.

Molte persone stanno riscontrando l’intolleranza al glutine, questi pazienti non sono né celiaci e ne allergici al grano, una stima di sé che oltre 10% della borsa italiana soffre di questi sintomi. Se anche tu, dopo aver mangiato cibi con glutine avverti dolore addominale, gonfiore mal di testa o prurito, ti consigliamo di provare almeno per un mese a nutrirti con cibi privi di glutine e vedere se le cose cambiano.

Lui, da parte nostra, consigliamo sempre in questi casi di recarsi al proprio medico di base il quale saprà consigliare di su quali analisi diagnostiche dovete sottoporvi.

Condividi