Cota rimborsi anche per Spazzolini e Sigarette

1022

Cota rimborsi anche per Spazzolini e Sigarette, il governatore del Piemonte non si fa mancare nulla


Cota rimborsi per 25 mila euro, si è fatto rimborsare persino le spese per spazzolini e sigarette, ma spiega che è colpa della Segretaria. Mentre Letta spende migliaia di Euro per ristrutturare l’ufficio presidenziale, spuntano 592 scontrini che attestano le spese del governatore del Piemonte, secondo quanto si legge su TgCom 24, ma cosa c’è in questi 25 mila euro? Spese di ogni tipo, soprattutto scontrini di Fast Food, che hanno poco a che vedere con il lavoro, dalle 233 euro di bistecche alle patatine e agli hamburger, fino allo spazzolino e al deodorante.
Accusato di peculato ora Cota dovrà rispondere all’accusa di Peculato.
Ma nel frattempo se la prende con la Segretaria Michela Carossa, dicendo che spetta a lei controllare gli scontrini e confrontare le spese sostenute con gli impegni ufficiali contenuti nell’agenda, eliminando gli scontrini che non c’entrano nulla con l’attività politica.

Cinque Cene in una Sola Sera– Repubblica scrive che i rimborsi contengono anche 5 ricevuti di 5 cene diverse in 5 posti diversi a distanza di pochi minuti l’una dall’altra, improbabile l’onnipresenza, dalle 23.32 alle 23.38 il governatore del Piemonte avrebbe speso circa 800 euro, mangiando con due, cinque o dieci persone diverse.

Ma Cota non è l’unico a fare spese pazze, c’è chi chiede rimborsi per l’acquisto della Wii e per l’intrattenimento dei figli.

Condividi