Cucinare il Tofu: Tofu Strapazzato

1528
cucinare-il-tofu

Cucinare il Tofu, alimento tipico nell’alimentazione vegetariana e vegana, spesso sottovalutato, discriminato e rifiutato.

Personalmente trovo il Tofu buonissimo, stuzzicante, invitante con un sapore neutro che lo rende un ingrediente particolarmente versatile, la sua consistenza permette di trasformarlo, modellarlo e creare piatti originali e gustosi.
Per sfruttare al meglio queste caratteristiche, consiglio di Cucinare il Tofu abbinandolo ad ortaggi, spezie ed aromi. Non tutti amano il suo sapore al naturale.
Le Proprietà Nutrizionali del Tofu, lo rendono un alimento importante per chi segue una dieta vegetariana o vegana: ha un alto valore proteico; apporta le stesse quantità di proteine della carne o dell’uovo, ma di migliore qualità: proteine vegetali e 10 aminoacidi essenziali (tra cui: lisina, metionina e cistina). Oltre alle proteine, il tofu, ha importanti quantità di calcio. Inoltre è ricco di minerali e in special modo: potassio, ferro e fosforo.
Altra nota importante: il tofu  è un alimento con pochissime calorie e per questo motivo è un cibo ottimale per essere integrato in una dieta; possiamo dire che 100gr. di tofu contengono dalle 70 alle 130 calorie; oltre al basso indice calorico, il tofu contiene pochi grassi e soprattutto non contiene grassi saturi.

cucinare-il-tofuCome primo approccio per Cucinare il Tofu voglio presentarvi una ricetta veloce ma gustosissima. Con questa preparazione porterete in tavola un piatto sfizioso ed invitante: il tofu protagonista inconsapevole di una cena completa e stuzzicante.
Una preparazione semplice, ma per ottenere un buonissimo tofu strapazzato ci sono alcune piccole regole.
Con qualche  trucco si possono ridurre i tempi di preparazione.

 

 

Ingredienti:
1 confezione di Tofu Bioappetì
50 gr di sedano rapa
100 gr di cipolla (circa 1 cipolla di medie dimensioni)
150 gr di sedano
50 gr di carota (circa 1 carota di medie dimensioni)
zenzero fresco a piacere
curcuma q.b.
coriandolo in polvere o macinato fine
sale
salsa di soia – tamari
olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Pulire e lavare tutti gli ortaggi, inserirli in un robot compreso lo zenzero sbucciato e tagliato a fettine.
Tritare grossolanamente. Si deve ottenere un trito non troppo fine.
In una larga padella antiaderente versare tutte le verdure, salare leggermente (per favorire la perdita di acqua di vegetazione) e a fiamma bassa far appassire. Non aggiungere né olio né acqua. Gli ortaggi si devono ammorbidire e cuocere solo con l’umidità che contengono.

Verdure
A cottura ultimata unire la Curcuma e il Coriandolo in polvere,  mischiare per insaporire totalmente la preparazione.
Togliere il Tofu dalla confezione, sciacquarlo con acqua fredda e asciugarlo con carta da cucina.
Sbriciolarlo aiutandosi con i rebbi di una forchetta, il Tofu deve rimanere asciutto.

Tofu
Unire il tofu alle verdure, a fiamma moderata  spruzzare la salsa di soia, con un forchettone di legno smuovere il tofu velocemente, senza pressarlo, sollevandolo dalla padella, insaporirlo completamente. Assaggiare ed eventualmente aggiustare di sapore.

Preparazione
Versare poco olio extravergine d’oliva, alzare la fiamma e far asciugare il tofu, mescolare continuamente arieggiando la preparazione.
La fiamma dev’essere alta per far dorare le briciole, si coloriranno insaporendosi.

Doratura
Non smettere mai di mescolare.

Finale
La preparazione del Tofu strapazzato è veloce, in pochi minuti si fa saltare e dorare. L’unico passaggio più lungo della ricetta è la preparazione degli ortaggi.
Spesso cuocio una dose maggiore di verdure, una parte la conservo in congelatore.
Durante la cottura delle verdure, ci si può dedicare ad altre attività, non hanno bisogno di essere controllate, basta tenere la temperatura al minimo.
Una preparazione semplice e banale, la più conosciuta, ma un gustoso e buon tofu strapazzato deve risultare dorato e areato.
La quantità e la qualità delle verdure è indicativa, si può usare qualsiasi ortaggio, basta aprire il frigorifero ed utilizzare quello che ci stuzzica maggiormente.

 

Condividi