Decadenza Berlusconi ecco le Reazioni sui Social Network

1127

Decadenza Berlusconi, ecco le Reazioni del popolo e del Mondo dopo il Sì del Parlamento


Decadenza Berlusconi Reazioni di vario tipo dopo il Sì, Berlusconi è fuori dal parlamento, assente in aula al momento del verdetto il Cavaliere ha saputo della notizia della sua decadenza a Palazzo Grazioli, dove si erano riuniti numerosi sostenitori che parlano di colpo di Stato, di legge anticostituzionale riferendosi alla Legge Severino e che lo equiparano a Moro.

Berlusconi dal canto suo parla di Lutto per la Democrazia e che aggiunge che non si farà da parte, continuando a guidare Forza Italia dall’esterno, pur non essendo in Parlamento, fiducioso in un capovolgimento della sentenza al termine del processo.
E mentre i Grillini festeggiano brindando, il blog di Grillo è inaccessibile perché sovraffollato; mentre Casini dice che non c’è nulla da festeggiare.

Il Pd spiega di non averlo sbattuto fuori per liberarsi di un avversario e Barbara Berlusconi aggiunge controbattendo:

“E’ una operazione politica che si ritorcerà contro chi l’ha messa in atto, nel momento in cui gli italiani torneranno a pronunciarsi con il loro libero voto”.

Sulla Pagina Facebook legata al Sito ForzaSilvio.it ci sono commenti di vario genere, qualcuno si irrita e risentita scrive:

Alla sinistra “contaminata” dico che avete violato la Costituzione, la Legge, l’Etica, la Morale e le più basilari norme della Correttezza e del Confronto umano e politico. Avete dato sfogo alla più grande manifestazione di ipocrisia cui si sia assistito negli ultimi 40 anni. Presunti santi, acclarati lestofanti, che puntano il dito contro colui che, ahimè, pur con i suoi tanti errori commessi, è molto molto meglio dei suoi carnefici e non perché la vittima stimoli simpatia o commiserazione o pietà, ma perché è un dato di fatto, oggettivo… OGGETTIVO e non relativo! Vi siete tolto lo sfizio di far decadere il Senatore Berlusconi (che rimarrà Senatore e Leader per oltre la metà degli italiani che non accettano sistemi di eliminazione lobbistici), spero siate abbondantemente soddisfatti e carichi di energia perché la perderete tutta alle prossime, ormai non più lontane, elezioni, quando oltre la metà degli italiani, quel popolo (di destra e di sinistra) che state riducendo a dei pezzenti costretti a cercare cibo nella spazzatura voterà per la VOSTRA DECADENZA. Sparirete dalla scena politica, ma non c’è dubbio che pagherete davanti a Dio tutto il male che avete procurato e state procurando a ciascun italiano: imprenditori, lavoratori, avversari politici, famiglie, pensionati, poveri, malati, studenti, ricercatori e tutti coloro che si sono suicidati a cusa delle vostre decisioni. State giocando con la vita delle persone (di sinistra e di destra) arricchendovi indebitamente, promettendo solo una sequela di menzogne. Pensavo che rinforzare le banche servisse ad aiutare le imprese… ma niente! La gente si è ammazzata! In Grecia si iniettano l’HIV per ottenere un sostegno economico dallo Stato: questa è l’Europa? In Italia avete creato una poltiglia fangosa fra certa stampa malata, certa magistratura malata e certa politica malata che è da vomito e che non è rappresentativa dell’Italia: l’Italia, quella vera (di destra e di sinistra), sincera, pulita, che combatte SINCERAMENTE per i propri ideali e NON per il denaro o la carriera,non appartenente a lobby alcuna, lavoratrice e onesta vi sbatterà fuori, statene certi. Ossequi ai peggiori rappresentanti della politica che l’Italia abbia mai avuto… il comportamento di Vittorio Emanuele III al vostro confronto è stato nulla. Ci risentiamo per le elezioni (Postato da Stella Polare)

Léonida Olivieri scrive disperata-Io questa notte non ho dormito, penso al dolore del Presidente Berlusconi, penso al fatto che al senato l’hanno voluto tantissimi Italiani, penso che non siamo noi ad averlo espulso, penso al potere che si prendono in quelle istituzioni senza consultarci, penso che la libertà del popolo non esiste per niente, penso che anche le manifestazioni non sono prese in considerazione, penso alla parola sempre piu’ frequente populismo, penso in che mani sono i nostri figli, penso ai traditori che dominano le scene politiche, che la politica é talmente sporca nei suoi giochi di potere da farmi sentire violentata, ma penso anche che questo tipo di violenza mi renderà piu’ forte e ha tracciato la strada che dovro’ percorrere. Non me ne voglia Presidente Berlusconi Lei é stato troppo tenero, troppo sensibile con chi le succhiava il sangue, ma ora basta, bisogna ritornare in Senato e con il nostro voto e stavolta ad ogni piccola virgola rimettere a posto la banda d’avvoltoi che per 20 anni si sono nutriti alle sue e nostre spalle.

E nel frattempo sulla pagina di Beppe Grillo Si Legge, una parte dell’intervento di Paola Taverna “Si chiude, oggi, impietosamente, una “storia italiana“: segnata dal fallimento politico, dall’imbarbarimento morale, etico e civile della Nazione e da una pesantissima storia criminale. Storie che si intrecciano, maledettamente, ai danni di un Paese sfinito e che riconducono ad un preciso soggetto, con un preciso nome e cognome: Silvio Berlusconi.”

 

Numerosi i ringraziamenti dei fan che rispondono al post “Stiamo facendo la Storia“, tra tutti colpisce però l’intervento di un non-fan che dice:

Ma state Scrivendo Cosa? Massa di ignoranti quali siete.
1) la legge Severino non l’avete scritta Voi
2) Non avete votato voi
3) Se in questi vent’anni nessuno ha proposto la decadenza di Berlusconi, non è forse perchè è stato condannato in via definitiva solo quest’estate? No eh?
4) l’unico vostro merito è stato rischiare l’annullamento della seduta della giunta per le elezioni, a causa della vicenda Crimi che tutti conosciamo
PROPRINATE FALSA INFORMAZIONE CON DEI MEZZUCCI POPULISTI CHE NEMMENO NELLE PEGGIORI DITTATURE!

 

Dalla Pagina della Lega Nord si legge un post che riprende un intervento di Candiani

“Qui a Palazzo Madama non si era mai vista questa calca tra i banchi dei senatori a vita. Siamo molto contenti di assistere a questo ‘pienone’. Peccato non li avessimo mai visti prima ad esempio per le votazioni su cultura, scienze, turismo, scuola o economia. Catteneo, Piano, Monti, Rubbia: alchimia, compasso, denaro e infinito uniti assieme..”

E dalle File del Pd: Decadenza: applicata la legge, affermato lo Stato di diritto, e giù sotto con commenti contro Grillo, contro il Pd e contro tutti i politici italiani.
Si potrebbe andare avanti per ore, ma è tutto inutile, quel che importa è che il popolo italiano è stufo, stufo e senza speranze, adirato con la classe politica di ogni colore e tendenza.

Condividi