Decreto antiterrorismo approvato in seconda lettura, diventa legge

179

Finalmente è legge il decreto antiterrorismo approvato in seconda lettura, nel testo licenziato dalla Camera. Il decreto è stato votato con 161 si e 108 no ed un solo astenuto. Il testo ricordiamo che era stato già approvato dalla Camera dei deputati e non modificato ragion per cui è divenuto legge. Cosa sancisce questa nuova legge?Innanzitutto viene ampliata la portata dei permessi di soggiorno per chi collabora ad operazioni di polizia, indagini o processi relativi a delitti commessi per finalità di terrorismo, anche internazionale o di eversione dell’ordine democratico.Per quanto riguarda i lupi solitari le pene previste vanno dai 5 ai 10 anni per coloro i quali pur addestrandosi da soli acquistano le istruzioni “sulla preparazione o sull’uso di materiali esplosivi, di armi da fuoco o di altre armi, di sostanze chimiche o batteriologiche nocive o pericolose, nonche’ di ogni altra tecnica o metodo per il compimento di atti di violenza ovvero di sabotaggio di servizi pubblici essenziali, con finalita’ di terrorismo”mettendo in atto così dei comportamenti finalizzati al terrorismo internazionali.

Prevista anche una condanna per associazione terroristica, assistenza agli associati, arruolamento e organizzazione di espatrio a fini di terrorismo.  La legge prevede anche l’arresto in flagranza di reato per quelli che vengono comunemente chiamati scafisti.

E ancora per quanto riguarda la sicurezza nazionale è stato predisposto un piano di impiego operativo sull’utilizzo di un contingente militare per il controllo del territorio grazie all’incremento di 1800 uomini a fini di prevenzione del terrorismo. Infine un contingente militare di seicento unità garantirà i servizi di sicurezza del sito Expo 2015.

Condividi